Segnala a Zazoom - Blog Directory

Annie Ernaux, il premio Nobel e l’esperienza

Il conferimento del premio è una certificazione ulteriore delle qualità della scrittrice francese

Giovedì mattina l’Accademia di Svezia ha annunciato che il premio Nobel 2022 per la letteratura è andato alla scrittrice francese ottantaduenne Annie Ernaux. Rispetto agli ultimi anni, non ci si è ritrovati con l’evidente imbarazzo di dire “chi è?” visto che l’autrice in questione ha venduto molto in patria e all’estero, è la scrittrice che potremmo inquadrare nell’alveo di chi è capace di produrre bestseller. L’Accademia evidentemente ha voluto premiare anche un modo di narrare fatti e società: partire da esperienze vissute in prima persona, spesso riguardanti il proprio privato, per poi declinarle in un esame verso la società in cui si vive.

In Italia è pubblicata da una piccola casa editrice, L’Orma (che siano benedette tutte le piccole case editrici, italiane e straniere). Tra i titoli consigliabili ci sono Gli anni, L’evento, Memoria di ragazza. Racconti che si basano su esperienze, più o meno, direttamente vissute. Nella letteratura di Ernaux emergono così argomenti ancor oggi complessi come il rapporto genitoriale, il sesso, l’aborto, le distanze sociali tra ceti diversi, tracce di femminismo declinate nel tempo. Il suo è un modo di fare letteratura che può piacere o no, forse criticabile ma che trova una sua coerenza di fondo; l’obiettivo (ambizioso) è sensibilizzare il lettore.

I detrattori hanno detto che la sua scrittura dipenda essenzialmente dall’esibizione del proprio ego. Ma quali scrittrici e scrittori sottraggono sé stessi da ciò che raccontano? Nessuno. Tutti usano, chi più chi meno, il proprio ego. Diventa quindi fondamentale come usarsi nel raccontare. Annie Ernaux si usa in funzione di cogliere spunti sull’evoluzione e involuzione della società. Con i suoi racconti ha voluto porre riflessioni tramite il suo strumento più cocente: l’esperienza. Ci è riuscita? Molto probabilmente sì. Il conferimento del premio è una certificazione ulteriore delle qualità della scrittrice francese.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.