Domenica al via la Maratona di Palermo, parteciperà anche la Marathon Monreale

Anche 27 monrealesi sfideranno i forti atleti keniani, 1.300 i partecipanti

Sport, agonismo, arte e cultura. C’è questo e tanto altro ancora nella Maratona di Palermo che torna domenica prossima, 21 novembre, dopo un anno di stop a causa della pandemia. Quasi 1.300 gli atleti al via, per una sfida tutta in casa Kenia. Pronostico aperto per la gara al femminile.

Start alle 8.30, si parte dal viale della Libertà, all’altezza tra piazza Croci e piazza Mordini. Camminata ludico motoria e dedica alle memoria delle vittime della strada, l’impegno sociale di Maratona di Palermo per questa 26esima edizione.

A partecipare anche gli atleti della Marathon Monreale, la più fiorente realtà sportiva sul territorio sia per numero di associati che per i risultati ottenuti. Gli atleti che parteciperanno alla maratona saranno: Simone Lo Re, Zaira Martorana, Giovanni Nicolosi e Antonio Sanghez. Questi potrebbero raggiungere il podio vista la preparazione.

Alla mezza maratona invece, parteciperanno: Arcangelo Campagna, Enrico Conti, Benedetto Di Lorenzo, Biagio Fasullo, Giulio Ferraro, Carlo Gambino.

E poi ancora, Alessio Giallombardo, Benedetto Greco, Alessandro Intravaia, Martina Intravaia, Stefano Liberti, Angelo Lo Iacono, Giuseppe Fiumefreddo, Laura Iudicello, Antonino Lo Iacono, Antonino Leone, Pietro Messina, Roberto Riccobono, Calogero Sorrentino, Antonino Vassallo, Giovanni Vitrano, Giuseppe Magnolia, Maurizio Manno e Giuseppe Fiumefreddo.

Nella mezza maratona, tra le donne favori del pronostico per Annalisa Di Carlo reduce dalla vittoria, con ottimo crono, alla Palermo Half Marathon dello scorso ottobre e Simona Sorvillo (Trinacria Palermo) vincitrice quest’anno della mezza di Cefalù. Occhio alla palermitana Simona Nicholson (imbattibile quest’anno nei trail); tra gli uomini Michele Geraci potrebbe scrivere il suo nome nel prestigioso albo d’oro.

Presieduta da Nino Lo Iacono la Marathon Monreale si sta preparando intensamente per dare il massimo. Durante la Maratona è previsto un ristoro al decimo chilometro di percorrenza dove gli atleti potranno rifornirsi di acqua ed energie per poi proseguire successivamente con la corsa.

“Un bellissimo percorso – dicono i partecipanti – che si estende dal mare alla città. La si può definire la Maratona dell’arte”.

Tra le curiosità, la presenza in gara di Salvatore Piccione, oltre 250 maratone corse in carriera e dell’ultramaratoneta Michele D’Errico più volte campione italiano di categoria nelle lunghe distanze. Un occhio anche all’ambiente e all’eco sostenibilità, quest’anno l’automobile apripista, che fa da battistrada agli atleti, sarà 100% elettrica.

La manifestazione si svolgerà nel rispetto delle normative anti covid vigenti alla data di svolgimento dell’evento, seguendo il protocollo organizzativo temporaneo non stadia emanato dalla Fidal. Eventuali aggiornamenti al protocollo saranno pubblicati sul sito della Fidal: http://www.fidal.it/content/Covid-19/127307

 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.