In Sicilia crescono i contagi, a Monreale scuole chiuse fino a sabato

Arcidiacono: "È quasi certo il rinvio delle scuole in Sicilia per almeno 15 giorni. Si farà solo didattica a distanza"

0

Contagi in forte aumento in Sicilia e slittamento dell’apertura delle scuole di qualsiasi ordine e grado. Sarebbe questa la decisione che a breve potrebbe prendere il presidente della regione Nello Musumeci, che sta attendendo il parere del Comitato Tecnico Scientifico siciliano per l’emergenza Covid.

Già ieri diversi sindaci dell’isola avevano manifestato l’intenzione di tenere chiuse le scuole materne e le scuole primarie di primo e secondo grado per evitare l’ulteriore diffusione del contagio. Tra questi il sindaco del capoluogo, Leoluca Orlando. “La scuola è importante – dichiarava il primo cittadino palermitano – ma non possiamo per questioni di principio provocare una strage. Se è emergenza si adottino provvedimenti di emergenza che tutti gli altri paesi europei hanno già adottato. Non vi è più tempo da perdere”.

Orlando intanto oggi aveva deciso di non attendere oltre la decisione dei governi regionale e nazionale, e aveva assunto la sua decisione. Con una propria ordinanza aveva deciso che per domani e per sabato tutti gli istituti scolastici di ogni ordine e grado della città, inclusi scuole dell’infanzia e gli asili nido, sarebbero rimasti chiusi.

In questi minuti è il sindaco di Monreale, Alberto Arcidiacono, a confermare la stessa decisione su Monreale. “È quasi certo il rinvio delle scuole in Sicilia per almeno 15 giorni. Si farà solo didattica a distanza. Nelle more della comunicazione a Monreale sospendiamo le attività scolastiche per il fine settimana”. Cancelli chiusi per tutte le scuole di ogni ordine e grado. Per le scuole dell’infanzia e per le primarie sospesa anche la didattica a distanza. Per gli istituti superiori, che già si erano organizzati, la decisione spetterà ai dirigenti scolastici.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.