Segnala a Zazoom - Blog Directory

“Il mio amico Giovanni”, il 25 novembre la presentazione del libro del procuratore Pietro Grasso

"Dopo trent’anni c’è il rischio che i ricordi si attenuino, e che persone come Giovanni Falcone e Paolo Borsellino siano dimenticate"

Quello di venerdì 25 novembre, a Monreale, sarà un pomeriggio dedicato al ricordo di Giovanni Falcone. L’occasione è data dalla presentazione del libro “Il mio amico Giovanni”, alla presenza dell’autore, Pietro Grasso, che racconta, prima che l’eroe, l’uomo Giovanni Falcone.

Pietro Grasso, ex procuratore nazionale antimafia ed ex Presidente del Senato, sta girando l’Italia per presentare il libro perché, come ha dichiarato in alcune occasioni, “. In questo spera la mafia, ma farò di tutto per mantenerne viva la memoria, soprattutto nei ragazzi, servendomi di oggetti tangibili come questo volume”.

Nel libro, edito da Feltrinelli, si racconta di diverse vittime di mafia, a partire da Giuseppe Letizia, un giovane ragazzo e pastore ucciso nel 1948 a Corleone, perché aveva assistito casualmente, mentre badava al suo gregge, all’assassinio del sindacalista Placido Rizzotto per mano del mafioso Luciano Liggio. “Un episodio – spiega Grasso – che mostra l’essenza della mafia, tra omertà dei mafiosi e silenzio dei familiari delle vittime”. 

Nel volume si racconta poi della nascita del pool antimafia e dell’intuizione di Giovanni Falcone della necessità di concentrarsi sulle transazioni di denaro, fino ad arrivare a spiegare le basi del maxiprocesso, del quale l’autore fu giudice a latere. Grasso spiega il ruolo delle dichiarazioni del pentito Tommaso Buscetta, indispensabili per comprendere i meccanismi sottostanti a Cosa Nostra, i riti d’iniziazione, la struttura delle famiglie, le decisioni rispetto agli omicidi da compiere.

Nel libro l’autore, più che raccontare la figura dei giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, si sofferma sul loro lato umano, offrendone una immagine per molti inedita.

La presentazione del libro, inserita all’interno del festival della Filosofia di Palermo, giunto alla V edizione, si terrà alle ore 17,00, presso l’aula consiliare del comune di Monreale. Dialogheranno con l’autore Maria Rita Fedele, dottore di ricerca UNIPA e docente di filosofiaofia e storia, l’avvocato Pietro Maria Sabella, assegnista di ricerca in diritto penale alla LUISS di Roma, Mariella Spagnolo, vicepresidente Lympha docente di italiano e latino.

L’evento sarà trasmesso in streaming nella pagina Facebook di Filodiretto Monreale.

 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.