Segnala a Zazoom - Blog Directory

La voce graffiante di Fausto Leali trascina Grisì, un successo il concerto alla festa patronale

“A chi”, “Io amo”, “Ti lascerò”, “Mi Manchi” ma anche brani di James Brown e dei Blues Brothers proposti dal cantante 77enne

Più di un migliaio di persone si sono lasciate trascinare ieri sera, nella ex baraccopoli di Grisì, dalle canzoni più famose di Fausto Leali, “A chi”, “Io amo”, “Ti lascerò”, “Mi Manchi”.

Leali, che ad ottobre compirà 78 anni, non si è risparmiato sul palco che ha solcato con grande disinvoltura, forte della padronanza acquisita nel corso della sua lunga esperienza. Durante il concerto, oltre a presentare i suoi brani più famosi, ha proposto alcuni pezzi di altri cantautori italiani, aprendo una parentesi anche su canzoni oltre oceano, a partire da alcuni classici di James Brown e dei Blues Brothers.

La sua voce graffiante, dotata di una timbrica ancora forte e inimitabile, ha sorpreso anche coloro che si aspettavano di assistere ad un concerto fuori tono.

E la folla, proveniente anche dai paesi vicini, che ha partecipato attivamente all’esibizione, ha saputo tributare lunghi applausi.

Il concerto del cantante lombardo ha rappresentato un bel momento di comunione per la frazione monrealese, a conclusione della tre giorni di festa dedicata al “Sacro Cuore di Gesù”. Una festa popolare molto attesa, che ancora oggi richiama anche tantissimi giovani.

Già all’imbrunire i più anziani si andavano raccogliendo posizionando le proprie sedie dinanzi al palco, mentre giovani famiglie riempivano i tavolini dei locali. I più giovani affollavano le giostre del piccolo Luna Park allestito per loro.

Il concerto di Leali è stato inserito nel cartellone “Sere d’Estate” del comune di Monreale, assieme  allo spettacolo di Cabaret di C. Kaneba e A. Cirrone di martedì e del tributo ai Negramaro di mercoledì. Ma il cache degli artisti è stato interamente pagato grazie a quanto raccolto dal comitato dei festeggiamenti, formato da Elisabetta Candela, Antonella Giuliano, Andrea Di Noto, Giovanna Di Maggio, Antonio Ignoti, Graziella Grippi e Giovanni Palma (nella foto con il cantante).

Gli eventi della festa sono stati interamente finanziati dalla popolazione di Grisì e dagli sponsor locali. Il comune ha dato il patrocinio e ha inoltre omaggiato la banda, il palco, la SIAE e i punti luce.

Oggi, 18 agosto, alle 18.00, il simulacro del  “Sacro Cuore di Gesù” verrà portato in processione per le strade della frazione monrealese.

La festa continuerà però anche domani, con la serata danzante del DJ Rocco Domingo. Appuntamento alle ore 22,00.

“Ringraziamo la popolazione di Grisì per aver rinnovato la loro fiducia al Comitato e come ogni anno dimostrato il loro attaccamento al loro Patrono – ha dichiarato il consigliere comunale e componente del comitato Antonella Giuliano -. Senza il contributo dei cittadini una tradizione di oltre cento anni non avrebbe potuto avere luogo”
“Quest’anno abbiamo voluto puntare in alto e siamo felici che le serate siano riuscite al meglio, ciò a prova del fatto che il duro lavoro svolto dal Comitato ha premiato la frazione di Grisì con una serata che certamente rimarrà negli annali e nella memoria di tutti”.

Alle sue parole ha fatto eco il consigliere Giulio Mannino che ha ringraziato il comitato che grazie alla sua dedizione a garantito l’ottima riuscita della festa, ma anche i cittadini che hanno voluto partecipare attivamente.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.