L’anomalia: il tempo padrone dei destini

Un romanzo che mescola più generi, rendendosi coinvolgente

0

L’anomalia (La Nave di Teseo, 362 pp., 20 euro) è un romanzo dello scrittore francese Hervè Le Tellier, un racconto pieno di sfumature e fasi. Si presenta come un racconto che prende spunto da diversi generi: alla bisogna si fa romanzo psicologico, metafisico, di formazione, giallo. Per quanto questo miscuglio di generi possa spaventare il lettore, l’armonia trovata in questo romanzo si rafforza sulla forte connotazione data ai personaggi, esseri umani alla ricerca di una definizione di sé.

Marzo 2021, un volo dell’Air France da Parigi a New York ha una turbolenza piuttosto seria prima di atterrare: i passeggeri ne escono spaventati ma alla fine atterrano negli Stati Uniti, pronti ad affrontare la propria quotidianità fatta di famiglie, lavoro e svago. La cosiddetta anomalia emerge tre mesi dopo: nel giugno 2021 infatti un aereo sempre Air France con identico staff e identici passeggeri si trova in volo e l’aeroporto di New York viene contattato per chiedere informazioni per un atterraggio. Il fatto è scioccante: dopo tre mesi si sono ripresentate le stesse dinamiche con i medesimi protagonisti. Cominciano delle indagini scrupolose di CIA, FBI e servizi segreti alla ricerca addirittura di potenziali doppioni delle persone coinvolte. La casualità è assolutamente da mettere da parte. Questi passeggeri diventano oggetto di studio e di interrogativi. Tutte persone che in quei tre ipotetici mesi hanno avuto le vite stravolte tra malattie, amore, lavoro e successo. Tutte persone sicure di aver trovato la chiave della loro svolta ma niente è così immediato.

L’anomalia è quindi il romanzo del mistero; non soltanto nell’ambito delle indagini sull’atterraggio d’emergenza a distanza di tre mesi l’uno dall’altro. C’è anche un mistero paradossalmente più fitto che è quello della vita. Le Tellier affronta il tema dei cambiamenti con grande lucidità affinché si testimoni di come le vicende umane siano (anche) il frutto di casualità e volontà umana. Un viaggio nel viaggio quello di questo romanzo, capace di essere coinvolgente anche nelle parti più complicate da capire. Tutto arriva, tutto comincia, tutto scompare, tutto finisce: la vita è questa ma c’è molto di più che probabilmente non sapremo mai.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.