“Un ciclamino per Natale” al Leto Borsellino gli alunni giardinieri per un giorno

L'iniziativa condotta in collaborazione con l’Associazione “Con-vivi l’autismo”

0

 

Al plesso Leto Borsellino di Aquino, appartenente alla ICS Guglielmo II di Monreale, si è svolto l’evento “un ciclamino per Natale”. L’iniziativa, promossa inizialmente dalla Preside reggente Moneti, è stata accolta con entusiasmo dalla nuova dirigente Iolanda Nappi che ne ha curato l’organizzazione e la realizzazione insieme ai suoi collaboratori Giovanni Ignoffo, Dorotea Inzinsola, la vicepreside Liliana La Rocca e tutti i docenti e il personale Ata.

L’iniziativa, a cui ha partecipato l’intera comunità scolastica, ha previsto la piantumazione di ciclamini nelle aiuole della scuola. L’Associazione “Con-vivi l’autismo” ha voluto contribuire all’evento donando alla scuola alcune piante di erica. 

Hanno preso parte alla evento l’Assessore alla Pubblica istruzione Rosanna Giannetto e il consigliere Santina Alduina, vicepresidente della Associazione “Con-vivi l’autismo”. Per motivi di sicurezza legati all’attuale emergenza epimediologica, l’evento è stato seguito via streaming dalle classi del plesso e dai rappresentanti dei genitori. Un piccolo gruppo di alunni ha presenziato fisicamente. 

La presidente dell’associazione “Con-vivi l’autismo”, Chiamone Loredana, collegata on line tramite la piattaforma meet, ha dato il benvenuto alla nuova dirigente ed ha ringraziato per l’accoglienza,  con l’auspicio che i progetti dell’associazione “L’orto di nonno Antonio” coordinato dal signor Fileccia e il tempo d’estate integrazione junior possano avere seguito anche sotto la nuova dirigenza.

“In questo periodo particolarmente difficile – ha dichiarato l’Assessore alla Pubblica istruzione Rosanna Giannetto -, questa donazione ha un grande valore simbolico, le piante donate rappresentano un messaggio di speranza per i nostri ragazzi, i genitori e per l’intera comunità scolastica”.

“È una giornata simbolica quella di oggi – ha dichiarato la dirigente Iolanda Nappi -, in quanto si veste di due significati importanti. Il senso di comunità da cui si sviluppa il rispetto, il supporto e la vicinanza verso l’altro che deve essere lo specchio di noi stessi; tanto più in questo periodo storico in cui abbiamo la necessità di  aiutarci a vicenda. Il senso di rinascita che la piantumazione dei ciclamini e delle eriche simboleggia; il tutto a testimonianza che solo piantando radici nel proprio territorio si ha la possibilità, sempre, di crescere in modo sano e consapevole. Ancor più rinascita verso la quasi dimenticata “normalità” a cui speriamo di ritornare presto”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.