Segnala a Zazoom - Blog Directory

San Martino delle Scale: Domenica 24 luglio si sono conclusi i festeggiamenti

Conclusa la 130 edizione della festa di San Benedetto a San Martino delle Scale

SAN MARTINO DELLE SCALE (MONREALE) –  Si tirano le somme dell’edizione n° 130 della festa di San Benedetto a San Martino delle Scale. Domenica 24 Luglio si sono ufficialmente conclusi, i festeggiamenti. Tanta è stata l’affluenza della comunità, che aspettava quest’evento dopo due anni di stop a causa della pandemia.

Un programma ricco di eventi che ha visto il suo inizio il 3 Luglio con l’ intronizzazione della “Vara” del Santo nei pressi dell’altare maggiore, fino ai 3 giorni clou di venerdì 22 Luglio, prospiciente l’ abbazia c’è stato il saluto dell’ Abate e l’inizio della conferenza dal titolo “Valorizzare la tradizione, tra innovazione e digital” a cura di E’ Sicilì, con la proiezione del docufilm “Respiro del Tempo”, a cura di EsperienzaSicilia.it. Inoltre, dopo due anni si sono accesi i riflettori su Piazza P. Semeria dove un inedito duo tra Sasá Taibi & Janpy Hero ha coinvolto tutti gli spettatori presenti in piazza. Divertente è stata la serata con Dalila Pace, artista di Sicilia cabaret e interessante l’ esibizione della giovane promessa LUMAN.

Sabato 23 tra artigiani e degustazione, l’Abbazia si è popolata di tanti visitatori, che hanno avuto modo di conoscerla, grazie alle visite guidate. Da segnalare anche il terzo concerto del 35simo Festival Organistico. La serata è stata allietata dall’esibizione dei Vagabondi Live Band, tanta gente per il Comico Ivan Fiore.

Domenica 24 durante il solenne Ponteficale la chiesa era gremita in ogni parte. Particolare la decorazione floreale sopra la “Vara” dove i figli di San Benedetto hanno voluto lanciare un messaggio di Pace, un cuscino, ai piedi del Santo, raffigurante un planisfero con la scritta PAX MUNDI.
La messa è stata presieduta dall’ S.E.R Mons. Giuseppe Marciante vescovo di Cefalù, che ha accolto con entusiasmo l’ invito da parte dell’ Abate Dom Vittorio Rizzone e dal Parroco Dom Francesco La Rocca. Tanti gli ospiti presenti, nella figura del Sindaco di Monreale l’ing. Alberto Arcidiacono e dell’Assessore Luigi D’Eliseo. Presenti con i loro gonfaloni anche le Confraternite monrealesi di San Castrense e del SS. Crocifisso, quest’ultima ha voluto accompagnare la Processione per tutto il tragitto dando anche man forte alle operazioni di trasporto della vara.
Molto emozionante l’uscita del Santo, tra giochi pirotecnici e le note della Banda musicale Gugliemo II di Monreale. I tamburi di Ficarazzi hanno accompagnato il Santo per tutta la processione per le vie della frazione. Successivamente, in piazza P. Semeria si è tenuto un piccolo momento di ringraziamento per tutti i partecipanti e non poteva mancare il momento di silenzio davanti l’ obelisco dei caduti in guerra. Al rientro in chiesa del Santo Patrono d’Europa e di San Martino delle Scale, lo spettacolo pirotecnico ha colorato il cielo sovrastante l’ abbazia.
Una festa in grande, dopo due anni di stop. Gli organizzatori hanno riconfermato l’appuntamento per il prossimo anno.
In una nota trasmessa del comitato figli di San Benedetto, si ringrazia: la Pro Loco San Martino delle Scale nella persona di Mario Montalbano; l’ass. CreArt Eventi nella figura della Presidentessa Cinzia Macaluso; l’amministrazione comunale di Monreale nella persona del Sindaco ing. Alberto Arcidiacono; l’Abbazia benedettina e il parroco; il comando della Stazione di San Martino delle Scale nella persona del Maresciallo Antonio Capaldi e tutte le istituzioni coinvolte durante i 3 giorni. Un sentito grazie a Carmelo Di Fatta (Associazione Hora Benedicta) e al maestro Giov. Battista Vaglica (direttore artistico del Festival Organistico). Il Commissario straordinario della Confraternita del SS.Crocifisso Pietro Maranzano e il Presidente della Confraternita di San Castrense Vito Lucchesi. La Ditta Villafranca Illuminazione per aver sapientemente addobbato e illuminato a festa la frazione montana. La Ditta Sapienza fireworks con il suo spettacolo di giochi artificiali.
Un sentito grazie va a tutti gli amici di San Martino, le aziende sponsor e tutti i cittadini che con le loro donazioni hanno permesso la riuscita di questa festa.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.