Segnala a Zazoom - Blog Directory

“Stima, amore, gratitudine”, operatori e amministratori della casa del Sorriso salutano S. E. Michele Pennisi

Momenti di commozione durante la cerimonia organizzata per salutare Mons. Pennisi, guida spirituale della comunità di alloggio per minori di Monreale

Stima, amore, gratitudine. Questi i sentimenti riportati a lettere cubitali sulla targa che è stata consegnata ieri mattina a Mons. Michele Pennisi nel corso della breve cerimonia che si è tenuta alla Casa del Sorriso. Un incontro voluto da quanti, operatori e amministratori della comunità alloggio monrealese per minori, hanno voluto salutare e ringraziare chi per tanti anni è stata la loro guida spirituale.

All’interno della sala congressi della ONLUS amministrata dai Frati Minori Cappuccini, con alla guida Padre Francesco Paolo Biondolillo, sono state espresse parole di riconoscimento nei confronti dell’Arcivescovo di Monreale, che a breve lascerà la guida della Diocesi per sopraggiunti limiti di età.

Protagonisti dell’incontro sono stati i tantissimi bambini presenti. Hanno intonato canti ed eseguito balli, regalando momenti di commozione al vescovo.

La struttura, nata nel 1968 per iniziativa dei Padri cappuccini Gabriele Russo, Clemente Giadone e Francesco Paolo Biondolillo, all’interno delle sue 7 casette dislocate nelle strutture di Monreale, Partinico e Caltanissetta, ospita 70 bambini. Sono stati assegnati in seguito ad un provvedimento dell’autorità giudiziaria e vengono seguiti da 50 operatori tra psicologi, assistenti sociali, educatori.

Ed è proprio ai bambini che si è rivolto l’arcivescovo Pennisi nel corso del suo intervento, ricordando il brano del vangelo in cui Gesù dice: “Lasciate che i bambini vengano a me: a chi è come loro infatti appartiene il regno di Dio”.

“La vostra presenza è importante – ha spiegato con parole semplici Pennisi rivolto ai più piccoli -. Siamo noi a dovervi ringraziare, con la vostra presenza e con il vostro sorriso ci date l’opportunità di amare Gesù presente in ciascuno di voi”.

Alla cerimonia, oltre a Padre Francesco Paolo Biondolillo e all’amministratore Michelangelo Biondolillo, ha partecipato anche il delegato vicario del Sacro Militare Ordine Costantiniano di Giorgio, il nobile Gran Croce Antonio Di Ianni, che S. E. Pennisi ha pubblicamente ringraziato per le opere caritatevoli svolte nella diocesi.

Degno di nota l’intervento dell’avv. Alberto Marino, che ha ricordato il confronto e l’appoggio ricevuto da S. E. quando, nel 2018, la Casa del Sorriso ha dovuto affrontare – e ha superato – una difficile situazione finanziaria che ne avrebbe potuto compromettere la sua stessa esistenza.

In tanti hanno ringraziato Pennisi in quanto, in qualità di pastore della diocesi, è stato loro vicino nei momenti di difficoltà, sia con la preghiera che con aiuti concreti. “È stato sempre al nostro fianco, nonostante le distanze”, hanno ricordato gli operatori e i giovani del servizio civile giunti appositamente da Caltanissetta. 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.