Un grande evento dedicato all’alta moda al Grand Hotel et des Palmes

Il monrealese Salvo Lo Coco hairstylist d’eccezione dell’evento

Dopo il lungo periodo di chiusure e restrizioni riparte la moda a Palermo con degli eventi esclusivi in location d’eccezione.

Dopo il successo del “Sea view” del 7 novembre scorso con l’unica, magnifica scenografia naturale del mare di Mondello che ha impreziosito l’evento, è la volta del Grand Hotel et des Palmes, splendido gioiello liberty riaperto dopo due anni di restauro.

Situato nel pieno centro di Palermo, in via Roma, il Grand Hotel et des Palmes fu costruito dalla famiglia Whitaker nel 1874. Passato poi nelle mani del cavaliere Enrico Ragusa, divenne un albergo grazie all’abile intervento di Ernesto Basile che lo trasformò in una splendida cornice che ha ospitato nel tempo personaggi illustri ed eventi esclusivi. E adesso, che è possibile rivivere gli antichi fasti dei tempi migliori, è un’emozione ripercorrerne i grandi corridoi e i sontuosi saloni.

Oggi, domenica 5 dicembre, il prezioso hotel aprirà le sue porte all’élite del mondo della moda, del design, del beauty e dell’automotive con un evento esclusivo che conferma Palermo come importante location per eventi del settore. Quindici bellissime modelle sfileranno dunque per l’evento, la cui direzione artistica è affidata a Luca Lo Bosco. E non poteva mancare, anche in questa occasione, l’arte, il talento e l’esperienza pluriennale di Salvo Lo Coco, famoso hairstylist monrealese che, con la collaborazione di Franco Lo Coco, Virginia Alfano e Carmelo Bruno, studierà il look delle modelle valorizzandone gli abiti in passerella.

“L’acconciatura, che prima era solo una moda di contorno – dichiara Salvo Lo Coco – è divenuta adesso elemento primario e, insieme al make up, agli accessori e all’abito, costruisce con arte il total look della modella”.

Caratteristica del talentuoso parrucchiere monrealese è, tra le altre, ideare e realizzare in modo veloce ed estemporaneo l’acconciatura perfetta per ogni modella e per ogni abito. “Studiando attentamente ogni elemento del look – ci confida – si lavora per raggiungere un unicum accurato che rispecchi il progetto artistico dello stilista”.

“L’acconciatura viene studiata per essere un valore aggiunto, valorizzando abiti e gioielli – continua Lo Coco -. Se, ad esempio, l’obiettivo è mettere in mostra degli orecchini di un artigiano orafo, è necessario che la modella abbia i capelli raccolti ma morbidi, a seconda della forma e delle dimensioni del gioiello. Così come quando si indossa un abito accollato, l’acconciatura deve essere discreta proprio per valorizzarlo. Ricordate ad esempio, il recente look che Chiara Ferragni ha sfoggiato a Berlino in occasione della sua premiazione come ‘woman of the year’? Ecco, lì, il collega hair stylist è stato abilissimo a eliminare il più possibile l’attenzione dai capelli per incentrare tutto sull’armatura dorata da cui spiccavano la forma del seno e una collana con ciondolo e lucchetto. È sempre fondamentale il contesto stando attenti a soddisfare le esigenze dello stilista che ha sempre la visione completa di tutta l’opera. E per raggiungere l’obiettivo è fondamentale che il total look delle modelle parli un’unica lingua: hair stylist, make up artist, stilista e tanti altri professionisti del mondo dell’alta moda lavorano in sinergia per il massimo risultato”.

L’evento, il cui dress code richiede l’abito scuro, si svolgerà domenica 5 dicembre alle ore 18.00, e vedrà la partecipazione di diverse aziende tra cui: Abitare, Autosystem, Arlotta/Barbacea, Dabbene/Campo Marzio, Intimo d’Amare, Il Centrottico Pisciotta, Maison della Bellezza, Sis Dandify e Smart Living.

 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.