Alla casa di cura “Benessere e Vita” si torna alla normalità

"Un periodo difficilissimo, tre operatori per gestire 19 ospiti, massacrante, ma per fortuna adesso è tutto finito”

0

MONREALE – “Abbiamo trascorso un periodo difficilissimo, ci siamo trovati in soli tre operatori a gestire 19 ospiti per settimane, 24 ore su 24. È stato massacrante, ma per fortuna adesso è tutto finito”.

Della casa di cura “Benessere e Vita” ci eravamo occupati quando era stata investita, a novembre, da un ciclone. Nonostante le precauzioni assunte dalla struttura che ospitava 23 anziani, il covid19 era riuscito ad infiltrarsi.

“Adesso possiamo dire di avere vinto la battaglia contro il virus. Già dai primi di dicembre ne siamo fuori. Continuiamo ad utilizzare i dispositivi di protezione, naturalmente, ma la situazione è più serena”. A raccontare l’esperienza è Simone La Barbera, il responsabile dell’amministrazione. Assieme alla moglie, Rosalia Rita Bentivegna, titolare rappresentante della struttura e infermiera professionale, e ad un altro operatore, si sono trovati in una condizione difficilissima. “Gli altri dipendenti erano tutti positivi – spiega La Barbera – e sono andati in isolamento a casa. Siamo rimasti solo noi tre per un lungo periodo a gestire i 19 ospiti”.

“La dott.ssa dell’ASP ha ritenuto più opportuno che i nostri “nonnini” (così ama chiamarli Filippo) rimanessero in struttura. Alcuni sono da diversi anni in casa di cura con noi. Con loro abbiamo trascorso le festività natalizie in un clima più sereno”.

Gli operatori a dicembre sono rientrati. “Noi non abbiamo patito la fuga del personale come è avvenuto in altre strutture simili o in alcune RSA, da dove in tanti sono andati via preferendo i contratti, pur se a tempo determinato, presso gli ospedali. Il nostro personale è in regola e c’è un clima di lavoro sereno”.

La brutta esperienza appartiene al passato, ma il ricordo è ancora vivo: “In quelle terribili settimane abbiamo dato troppo, ci abbiamo rimesso la salute”.

Focolaio a Monreale, parla il titolare della casa di riposo: “Forniamo assistenza h24″

Covid19, a Monreale nuovo focolaio in una casa di riposo

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.