Covid19, una task force creata dal sindaco Arcidiacono

Sei impiegati rispondono ininterrottamente alle richieste dei cittadini

0

MONREALE – Da chi non sa come gestire l’isolamento a chi attende la visita dell’USCA per effettuare il tampone molecolare o ne attende l’esito, da chi, in isolamento o in quarantena, non sa come va fatta la raccolta speciale dei rifiuti o non sa come andare a fare la spesa, come recuperare i farmaci, a chi si trova in difficoltà economiche perché non può andare più a lavorare.

Sono tantissime e le più diversificate le telefonate che arrivano alla task force, creata dal sindaco Alberto Arcidiacono, che a tempo pieno risponde alle richieste dei cittadini.

Sei impiegati comunali che, raccontano in un raro momento di pausa, hanno imparato giorno dopo giorno come gestire questo servizio del tutto nuovo.

“All’inizio ci siamo sentiti come investiti da un’onda anomala. Abbiamo imparato sul campo come rispondere alle varie richieste”.

L’ufficio si è insediato accanto alla Sala Rossa, anche per mantenere aggiornato il sindaco in tempo reale sulle varie problematiche emergenti.

“Giornalmente ci arrivano tante mail da parte di chi ci segnala di essere risultato positivo al tampone. A fine giornata viene compilato un elenco dei soggetti positivi, così da essere comunicato al Comando della Polizia Municipale e alla Stazione dei Carabinieri”.

I telefoni squillano di continuo. Tanti cittadini non sanno semplicemente come si devono comportare. Se, alla presenza dei primi sintomi, devono andare in ufficio, mandare i figli a scuola. Quali persone segnalare ai fine del tracciamento in caso di primo tampone positivo.

Ma c’è anche da organizzare la raccolta dei rifiuti speciali covid, un servizio gestito da una ditta dell’ASP che non conosce il territorio monrealese e non sa come muoversi al suo interno.

“Ci troviamo anche a confortare al telefono persone anziane, sole, che chiedono di non essere abbandonate. A volte piangono al telefono. Ma è nostra cura anche richiamare periodicamente chi sappiamo essere più solo, anche solo per informarci su come sta. È stata una richiesta che il sindaco ci ha fatto espressamente”.

L’attività dell’ufficio si è arricchita della collaborazione della referente della rete civica, la dott.ssa Valentina Alotta, che ha un rapporto più diretto con l’ASP, alla quale segnala alcuni casi che vanno gestiti con priorità. “Ma a volte – spiegano – è lo stesso sindaco che si attiva direttamente con l’ASP”.

Il team è costituito da Rosaria Sarrica, Maria Di Girolamo, Francesca Nicolosi, Caterina Di Miceli, Roberto Cervello e Mimmo Russo.

“Ma il nostro è un lavoro che si avvale di una vasta rete, costituita da altri impiegati comunali, dal Comando della Polizia Municipale, dall’ufficio di Protezione Civile comunale e dai volontari di Protezione Civile”.

Ricordiamo i contatti:

Numeri telefonici fissi: 091/6564516,  091/6564540, 091/6564522

Indirizzo email: [email protected]

Per le prenotazioni per il drive in: [email protected]

Valentina Alotta è il Referente Civico per la Salute, segnalerà le urgenze all’ASP

 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.