Monreale, disposto trasferimento in comunità minorile per l’aggressore di Alex

Il padre si trova agli arresti domiciliari, per il figlio, minorenne, disposta la custodia presso una comunità della provincia di Palermo

0

MONREALE – È stata disposta la custodia presso una comunità della provincia di Palermo per D. G. V., il giovane monrealese che la sera del 16 settembre avrebbe partecipato all’aggressione di Alex Catalano.

Il giovane, minorenne, dopo l’interrogatorio del PM era stato denunciato a piede libero, mentre il padre, D. G. A., era stato arrestato e tradotto al Pagliarelli. Poi il GIP, il 19, aveva disposto gli arresti domiciliari per il 42enne monrealese.

Oggi il Tribunale per i minorenni ha invece disposto il trasferimento del figlio presso una comunità minorile della provincia. L’accusa per lui, diciassettenne, è di lesioni gravissime.

Invece da ieri Alex Catalano è tornato a casa, dopo un delicato intervento alla mandibola tenutosi presso la chirurgia maxillo-facciale dell’ospedale Civico di Palermo.

Le condizioni sono discrete, ma Alex non ha recuperato la piena mobilità della mandibola.

Alex sta bene ed è tornato a casa, ma le istituzioni non dimentichino questo indizio di regressione sociale

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.