Monreale, scongiurati i doppi turni per tutte le scuole del territorio

Un grande contributo dato dalla Chiesa monrealese che ha messo a disposizione molti locali

0

MONREALE – “Scongiurati i doppi turni per tutte le scuole del territorio monrealese”. È il sindaco Alberto Arcidiacono a dare la notizia, tanto attesa da molte famiglie monrealesi. Ed è l’assessore alla Pubblica Istruzione e all’Edilizia Scolastica, l’architetto Rosanna Giannetto, a rispondere alle nostre domande e a fare il punto sullo stato dell’edilizia scolastica a Monreale.

“Grazie alla collaborazione tra comune e dirigenti scolastici, e alla grande disponibilità della chiesa monrealese, siamo riusciti a soddisfare le richieste di locali per i nostri studenti”.

Le restrizioni imposte dai decreti sul covid19 hanno fatto emergere l’esigenza di un maggior numero di aule e messo in seria difficoltà i dirigenti degli istituti monrealesi impegnati all’avvio dell’anno scolastico. Ma in questi giorni dall’assessorato sono riusciti a portare a termine una serie di accordi, specialmente con la chiesa di Monreale, che ha permesso al comune di sopperire alle carenze strutturale soprattutto dell’istituto Margherita di Navarra di Pioppo.

“Don Mario Terruso ci ha concesso la disponibilità dei locali della chiesa di S. Maria Immacolata, ubicata tra Pioppo e Giacalone, così da sopperire alle esigenze della scuola dell’infanzia di Pioppo”, spiega la Giannetto. Ed ancora, i locali della chiesa di San Giuseppe a Malpasso serviranno a sanare le carenze della scuola dell’infanzia di Villaciambra, che fa riferimento sempre al Margherita di Navarra. Un’altra criticità era stata rappresentata a San Martino delle Scale. “Nel corso dell’estate sono stati portati avanti i lavori per definire le nuove aule messe a disposizione nella struttura del FEC, e siamo in attesa di un intervento da parte della Sovrintendenza per concluderli. Nell’attesa delle nuove aule si farà uso di quelle utilizzate in passato”.

Anche per gli altri istituti monrealesi scongiurati i doppi turni. “Il Veneziano-Novelli potrà utilizzare le aule del piano terra del Collegio di Maria per ospitare le classi della scuola dell’infanzia, mentre al primo piano si insedierà un’aula della primaria”.

Ed ancora, grazie all’accordo con l’associazione “Nati due volte”, una parte dei locali dell’ex mattatoio saranno disponibili per altri piccoli allievi della scuola dell’infanzia del Veneziano-Novelli.

L’assessore Giannetto non nasconde il proprio compiacimento per essere riuscita a definire un’altra questione rimasta in piedi per tanti anni. È quella relativa all’assegnazione di un plesso dell’istituto Francesca Morvillo al liceo Basile-D’Aleo, sulla base di un vecchio comodato d’uso. “La struttura adesso è stata suddivisa in maniera più equa. E il Morvillo potrà cominciare l’anno scolastico disponendo di altre 4 aule. Successivamente saranno fatti dei lavori per suddividere fisicamente i 2 differenti ordini di scuola. Vi saranno così ingressi distinti tra la secondaria di primo e di secondo grado, non vi sarà più alcuna forma di commistione tra gli alunni”.

Nuove aule ospiteranno anche i bambini della scuola dell’infanzia della Morvillo. L’Opera Pia Benedetto Balsamo ha ceduto alcuni dei locali del Boccone del povero.

Infine trovata una soluzione anche per la scuola primaria dell’istituto Guglielmo II che verrà ospitata presso il plesso Mattarella.

Altro importante risultato conseguito, grazie alla disponibilità di Don Nicola Gaglio, è la concessione di alcuni locali attigui alla chiesa del Carmine, serviranno a garantire la frequenza di circa 300 allievi del CPIA.

Tutti i locali, vecchi e nuovi, sono stati soggetti ad opportuna sanificazione e sono in corso gli allestimenti degli arredamenti.

L’assessore Giannetto ha anche spiegato che grazie all’azione dei volontari è stata fatta un’eccellente opera di diserbamento davanti le scuole. 

“È stato così possibile ripristinare accessi in disuso in modo da evitare assembramenti e scaglionare gli ingressi a scuola. L’ordinato flusso degli studenti verrà garantito grazie all’intervento dell’associazione di volontariato Evergreen, ma anche dei Carabinieri e degli agenti del Comando di Polizia Municipale. Gli ingressi e le uscite da scuola avverranno in piena sicurezza, un aspetto curato dal collega Nicola Taibi”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.