Monreale, Ganci ricorre contro la nomina di Marulli, a giugno l’udienza dinanzi al Giudice del Lavoro

Respinto il ricorso d'urgenza. Il comune di Monreale, costituitosi in giudizio, ha nominato legale di fiducia l’avvocato Giovanni Scala

MONREALE – È stata fissata per giorno 11 giugno 2021 l’udienza che vede contrapposti il Comune di Monreale e il commissario capo Castrense Ganci. Dinanzi al Giudice del Lavoro verrà analizzata la richiesta di quest’ultimo di ritenere illegittimo l’atto di conferimento del ruolo di Comandante della Polizia Municipale del Comune di Monreale a Luigi Marulli.

La determinazione sindacale con la quale Luigi Marulli è stato riconfermato a capo del comando della Polizia Municipale risulterebbe “viziata per eccesso di potere”. Ed ancora “Il sindaco, nell’esercizio del potere discrezionale di scelta, avrebbe violato i principi di imparzialità e l’obbligo di idonea motivazione. In particolare il sindaco avrebbe preferito, rispetto al ricorrente munito di diploma di laurea ed in possesso di maggiore comprovata esperienza professionale, un candidato privo del diploma di laurea e provvisto di titoli estranei al servizio di polizia municipale, esulando così i principi di scelta del candidato stabiliti nell’avviso di selezione”. Queste alcune delle motivazioni con le quali il legale di Castrense Ganci, l’avvocato Francesco Ganci, aveva ritenuto illegittima anche l’ordinanza con la quale il sindaco Arcidiacono, il 10 luglio scorso, aveva firmato la nomina di Marulli a capo del Comando di Polizia Municipale per un anno, in seguito alla selezione interna indetta per conferire l’incarico. 

Tra le motivazioni della determinazione del sindaco si legge che erano stati valutati i “dati curriculari dei due candidati ammessi alla selezione, secondo i criteri individuati nell’avviso, anche con specifico riferimento alle competenze e professionalità che risultano più aderenti con gli obiettivi programmatici dell’Ente”. 

Monreale, Comando della Polizia municipale, Ganci ricorre contro la nomina di Marulli

Nel ricorso, presentato con procedura d’urgenza, il legale aveva anche richiesto al Tribunale di Palermo-Sezione lavoro di condannare il Comune di Monreale alla nomina, con decorrenza immediata, di Castrense Ganci quale comandante della polizia municipale con titolarità di posizione organizzativa ed al risarcimento dei danni patrimoniali e/o extrapatrimoniali subiti, quantificati in € 25.000,00.

La procedura d’urgenza è stata respinta dal Giudice, che ha rimandato all’11 giugno la discussione per la trattazione nel merito della causa.

Il comune di Monreale, costituitosi in giudizio, ha nominato legale di fiducia l’avvocato Giovanni Scala.

Monreale, Luigi Marulli confermato Comandante della Polizia Municipale

 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.