Giro d’Italia, strade chiuse dal 2 ottobre, rimozione di fioriere e gazebo, Monreale si prepara all’evento

Lo Start sarà da piazzale Florio, da via Cappuccini e dall'arco degli angeli si arriverà nelle piazze

0

MONREALE – Giorno 3 ottobre decine e decine di telecamere, delle più importanti testate televisive internazionali, saranno puntate su Monreale. La città normanna si appresta a diventare il primo palcoscenico del Giro d’Italia 2020. Alle ore 14,00 centinaia di ciclisti provenienti da tutto il mondo cominceranno a pedalare per la prima tappa del Giro, la Monreale-Palermo. 15 km lungo un percorso che da Monreale li condurrà al capoluogo attraverso Corso Calatafimi, via Roma, Piazza Don Sturzo, via Duca della Verdura,  via Esedra Matteotti, fino in via della Libertà.

Un percorso prevalentemente in discesa, dopo il primo breve tratto che si svilupperà all’interno della città normanna.

La partenza avverrà da piazzale Florio, da qui i ciclisti saliranno per via Ignazio Florio, via Cappuccini, via delle Absidi, quindi entreranno in Piazza Vittorio Emanuele dall’Arco degli Angeli. Qui verranno presi i tempi, utili per definire chi indosserà la maglia azzurra, nella classifica del premio della Montagna. Le biciclette proseguiranno per piazza Guglielmo II e per via Dante, per poi girare per via Chiesa Agonizzante e tornare in direzione Palermo attraverso via Santa Maria Nuova e via Benedetto D’Acquisto.

Monreale si prepara per arrivare pronta all’appuntamento, adottando le richieste del comitato organizzatore. Il referente per l’amministrazione è stato individuato nell’assessore al turismo Geppino Pupella, scelto come delegato di tappa dall’amministrazione regionale, in prima fila per l’organizzazione del Giro.

Per due giorni la città subirà uno stravolgimento. Prevista la rimozione del palco di piazza Guglielmo II, delle fioriere, dei gazebo di bar e ristoranti e di tutte le strutture ambulanti.

Verrà anche sistemato il manto stradale di via Florio, via Cappuccini e di via delle Absidi. Nel tratto alla fine della salita di via delle Absidi che porta all’ingresso del Vicolo Passaggio Duomo il lastricato dovrà essere reso non scivoloso con una asfaltatura temporanea rimovibile.

Saranno centinaia i mezzi delle tv, degli sponsor, delle autorità, degli addetti stampa che dovranno essere ospitati. 

Dalle 06,00 di venerdì 2 ottobre piazzale Florio sarà interdetto alle auto e messo a disposizione degli organizzatori. Ma anche via Strada Ferrata, dalle 0600 del 2 ottobre fino alle 19,00 del giorno successivo sarà interdetta al transito e alla sosta. Mentre Via Circonvallazione, da via Santa Liberata a via Mulini, giorno 3, si trasformerà in un grande parcheggio per le squadre.

Il parcheggio di fronte all’Hotel Guglielmo, il parcheggio Duomo e quello dell’istituto E. Basile, saranno destinati alla stampa, alla produzione TV, alle autorità, agli sponsor.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.