Mons. Pennisi istituisce tre nuovi Lettori, sono Luca Capuano, Savino D’Araio e Daniele Fiore

0

MONREALE – Si è tenuto ieri pomeriggio, nella Cattedrale di Monreale, il conferimento di tre ministeri da parte di S. E. Mons. Michele Pennisi, Arcivescovo di Monreale.

Tre seminaristi hanno ricevuto il Lettorato. Si tratta di Luca Capuano, della comunità parrocchiale “S. Teresa del Bambin Gesù” di Monreale, di Savino D’Araio, della comunità parrocchiale SS. Salvatore di Partinico, e di Daniele Fiore, della comunità parrocchiale “S. Maria la Reale” della Rocca-Monreale.

Presenti alla celebrazione anche i parroci e le comunità di servizio pastorale della Chiesa Madre di San Cipirello, dell’Ecce Homo di Cinisi e della Chiesa Madre di Borgetto.

Nel corso della stessa celebrazione è stato istituito accolito un aspirante al diaconato permanente, Fulvio Salamone, della comunità parrocchiale “San Castrense” di Monreale.

“Cari Luca, Savino e Daniele – ha dichiarato Mons. Pennisi nel corso della celebrazione – come Lettori è necessario che voi accogliate la Parola di Dio con piena docilità allo Spirito Santo, la meditiate ogni giorno, siate annunciatori della Parola di Dio nell’assemblea liturgica, nella evangelizzazione dei lontani, nella catechesi che educa alla fede e guida a ricevere i sacramenti sia i fanciulli che gli adulti, nella testimonianza quotidiana della vostra vita, perché gli uomini con la grazia dello Spirito Santo conoscano il Padre ricco di misericordia e suo Figlio Gesù ed ottengano la salvezza.

Caro Fulvio, come accolito sei chiamato a metterti al servizio di Gesù Cristo presente nell’Eucaristia, culmine e fonte della vita della Chiesa, corpo mistico di Gesù Cristo che sei chiamato ad amare soprattutto nei suoi membri poveri ed infermi, per fare ogni giorno della tua vita un’offerta gradita al Signore”.

Quindi, rivolto alla comunità presente: “Il fatto che questi nostri fratelli hanno risposto alla chiamata del Signore per uno specifico servizio alla comunità cristiana deve riempirci di gratitudine e di gioia.

La Chiesa è una comunità nella quale ognuno è chiamato a mettere il suo dono a servizio della comunità.

È compito proprio dei lettori proclamare le letture della Sacra Scrittura, portare l’annuncio del Vangelo di salvezza a tutti, guidare l’assemblea nella partecipazione alla celebrazione.

È compito proprio degli accoliti aiutare i presbiteri e i diaconi nelle celebrazioni liturgiche e soprattutto nella celebrazione dell’Eucaristia, e portare la comunione a coloro che per l’infermità o l’età avanzata non possono partecipare alla celebrazione eucaristica”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.