Segnala a Zazoom - Blog Directory

Raccolta pro Ucraina, Monreale si mobilita. Da domani centri di raccolta anche nelle frazioni

A Monreale gara di solidarietà mentre l’amministrazione si prepara all’accoglienza dei profughi, Arcidiacono: “... Attendiamo che la prefettura ci dia notizie”.

MONREALE – Mentre non sembra allentare la tensione di guerra tra Russia ed Ucraina e a pagare le conseguenze della follia umana è un’intera popolazione, Monreale, noto comune della provincia di Palermo, si presta ad accogliere un numero non ancora definito di profughi di guerra.

La popolazione normanna ha ben accolto la solidarietà dell’amministrazione comunale che ha sin da subito reso nota la propria disponibilità ad assistere chi scappa dall’Ucraina in cerca di un luogo sicuro.

Fra i cittadini c’è chi vorrebbe mettere a disposizione un alloggio, chi vorrebbe offrire beni di prima necessità, e ancora, coperte e tutto quanto richiesto da esigenze specifiche. Una vera e propria gara di solidarietà, insomma, quella che sta emergendo fra i social network nei gruppi d’interesse monrealesi. Uno spirito di famiglia che ripudia ogni forma di guerra combattendola con gesti d’amore.

Intanto, abbiamo dato notizia nelle ore precedenti, è giunta a Monreale la prima profuga da Kiev (leggi l’articolo) (L’INTERVISTA)

IL SINDACO

Arcidiacono: non sappiamo quante persone potrebbero giungere a Monreale. Attendiamo che la prefettura ci dia notizie e cercheremo di avere un quadro più chiaro anche attraverso ANCI”.

Dunque, una macchina amministrativa, quella monrealese, che, in prima linea, sta cercando di offrire il proprio aiuto. Già da domani, fa sapere l’assessore Paola Naimi, impegnata in queste ore ad interloquire con la protezione civile, con molta probabilità, saranno attivi centri di raccolta non solo a Monreale ma anche nelle frazioni. Nelle prossime ore saranno resi noti, attraverso i canali ufficiali del Comune, tutti i dettagli sulla raccolta.

PUNTI DI RACCOLTA previsti

Pioppo, Via San Giuseppe, 38

Evergreen

Pioppo, Via provinciale 402

Hakuna Matata

Aquino, presso la sede dell’associazione della protezione civile Overland

Presso  la sede dell’associazione Overland: Giovedì, venerdì e sabato dalle 9 alle 12 e dalle 16 alle 19

Monreale, presso Piazza Inghilleri

Al pianterreno, accanto ufficio anagrafe: giovedì  e venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 19, sabato pomeriggio dalle 16 alle 19

San Martino delle Scale

Abbazia: sabato e domenica dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 17

Grisì

presso la sala del bar Spadaro sabato e domenica dalle  9 alle 12

D. Cosa potranno donare i cittadini?

P. Naimi: “i cittadini potranno offrire il proprio contributo in termini di raccolta viveri, abbigliamento, coperte, medicine, generi di prima necessità, tutto ciò che è di uso quotidiano per donne, bambini ma anche uomini.

Anche noi amministratori daremo un nostro contributo”.

INIZIATIVE ANCHE A PALERMO

Anche a Palermo è possibile offrire il proprio contributo a favore dei profughi di guerra provenienti dall’Ucraina.

INIZIATIVA N.1

Come è noto in Via Marco Polo al civico 30 ha sede l’Associazione Italo-ucraina “I Nuovi Confini Onlus” che sta gestendo gli aiuti ai suoi concittadini avvalendosi dell’Associazione Siciliana Medullolesi Spinali di via Evangelista di Blasi 24-26, presso la quale ci si può recare per lasciare generi alimentari, farmaci, indumenti e qualsiasi altra cosa possa essere utile alla popolazione ucraina.

É possibile recarsi in loco per donare i suddetti beni nei seguenti giorni di ricevimento: dal lunedì al venerdì dalle 9:30 alle 18:00 e il sabato fino alle 14:00.

Occorrono: Pasta, olio di oliva, olio di girasole, riso, caffè, te, fette biscottate,merendine, tonno, barattoli di conserve, formaggi sottovuoto. Medicine: Oki task, aspirina, tachipirina, ibuprofene, bende, bende elastiche, siringhe, acqua ossigenata, pampers, tele antigelo, antidolorifici, antinfiammatori, insulina (luna durata), vitamine”.

INIZIATIVA N.2

ANCHE LE SCUOLE SI MOBILITANO

L’iniziativa dei rappresentanti studenteschi del liceo scientifico Galileo Galilei

Mettendoci in contatto con la comunità ucraina residente in Italia” – ci comunicano i rappresentanti studenteschi – “abbiamo deciso di proporre a tutta la comunità scolastica (studenti, personale e dirigenza) una raccolta di beni di prima necessità come:

Medicine: tachipirina, paracetamolo, antibiotici, antidolorifici, lacci emostatici, farmaci emostatici, disinfettanti, siringhe.

Alimenti: pasta, riso, latte, biscotti, omogeneizzati, tonno, olio etc…

Coperte, giubbotti, scarpe, Vestiti (Felpe, pantaloni, magliette)

La raccolta verrà effettuata nella giornata di domani e non oltre.

Punti dì raccolta fino a giovedì. Dalle 9,00 alle 19:00

Via Mariano stabile 216

•Parrocchia santissima madre della chiesa angolo Via dei Nebrodi, viale Francia

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.