Se esistesse la macchina del tempo in quale epoca vorreste tornare? 

Covid-19 e Natale 2020 – 2021: le incertezze persistono, si sono affievolite o sono state risolte?

MONREALESe esistesse la macchina del tempo in quale epoca vorreste tornare? In quale futuro vorreste approdare?

Oggi vogliamo proporre ai nostri lettori un viaggio! 

Sì, avete letto bene! Un viaggio che non ha prezzo. Un viaggio che tutti possiamo permetterci e che ci trasporta al di fuori di ogni confine tangibile. Ah, non dimenticate i bagagli, in loro sarà raccolto il (…).  Non possiamo svelarlo adesso! 

D’altronde leggereste mai un libro se conosceste già il finale? 

Una destinazione inaspettata

Non è  detto che per viaggiare bisogna andar lontano, e neppure che bisogna muoversi. Ma allora viaggiare è sognare? No! Viaggiare è Imparare dall’Esperienza. Ma c’è un viaggio che tutti temiamo e non è quello che state pensando!

Oggi, caro lettore,  sei tu stesso protagonista e destinazione di questo viaggio e sarai tu a decidere in che direzione andare, perché se  è vero che la macchina del tempo non esiste, ed è vero che la vita è imprevedibile, è anche vero che tu, col tuo bagaglio, puoi raccogliere il futuro pezzo dopo pezzo sperando in un domani migliore.

2019 – 2020 – 2021: il Natale come denominatore comune

Immagina che la tua vita sia riflessa nel monitor di fronte a te e di stare assistendo al film della tua stessa vita, c’è qualcosa che vorresti cambiare?

Sino al 2019 non eravamo consapevoli che la vita potesse cambiare per tutti in un solo istante! Vivevamo il Natale con spensieratezza ignari dal sapere che il 2020 ci avrebbe separato e privato della libertà di uscire di casa: niente più abbracci, sorrisi spensierati, niente più strette di mano. Niente più ultimo saluto ai nostri defunti. Rinunce, disorientamento, preoccupazione. Ricorderemo l’anno 2020 come l’anno più triste, il più duro, il più sconfortante. Non avremmo mai pensato che saremmo giunti al Natale 2020 senza sapere  quale fosse la cosa più giusta da fare: se stare insieme alla nostra famiglia o meno. (Leggi l’articolo).

Ora siamo alle porte del Natale 2021, l’anno dei vaccini anticovid e della speranza. Monreale si appresta a lasciarsi avvolgere dalla magia del Natale. 

Con timidezza iniziano i preparativi, le famiglie progettano inviti/menu, addobbano le proprie case; la Chiesa di San Castrense ha realizzato un presepe in esterna.

 Insomma, c’è voglia “della vita di un tempo” ma non possiamo dimenticare “da dove proveniamo”.

Forse sarà un Natale, anche questo, insolito, ma la domanda è sempre la stessa.

Adesso sappiamo qual è la cosa più giusta da fare? Le incertezze legate alla pandemia persistono, si sono affievolite o sono state risolte?

Lo scopriremo nel 2022, chissà! 

“L’uomo non ha il potere di cambiare la realtà ma può cambiare se stesso. Il proprio bagaglio di conoscenze, di esperienze rappresenta un tesoro per le generazioni future. É capendo chi siamo, che scopriamo dove voler andare: se restare fermi o andare avanti attraversando gli ostacoli. Si può inciampare, ovvio, ma ci si può rialzare ancora più forti.

 É capendo chi siamo che scopriamo i valori per cui vale la pena lottare e resistere. 

La vita è un viaggio senza meta che costruiamo giorno dopo giorno. Nulla è mai stato certo sino a quando non lo si è superato!”

“Cari nonni, qual è la cosa più giusta da fare?”

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.