Monreale palcoscenico internazionale: dal Festival del Cinema al matrimonio reale

Salvo Lo Coco: adoro prendermi cura di modelle e attrici e ad alcune di esse sono molto affezionato, trucco e parrucco sono essenziali in questo mondo

È trascorsa poco più di una settimana dalla conclusione del Festival del Cinema Italiano e del Premio Ambiente che quest’anno ha posto Monreale al centro dei riflettori nazionali ed internazionali.

La cittadina normanna viene scelta sempre più spesso per manifestazioni, festival ed eventi esclusivi, se non altro per la splendida ed esclusiva cornice che riserva, la meravigliosa Cattedrale normanna di cui andiamo tanto fieri.

Ultimo, ma solo in ordine temporale, il real matrimonio borbonico trasmesso in diretta dalla nostra testata. Un settembre carico di eventi ed emozioni dunque, quello del 2021 che ha visto ospiti internazionali e vip calcare le scene di una Monreale che si fa bella per le grandi occasioni: modelle e attrici, miss Sicilia e Anna Falchi.

Le meravigliose donne che hanno sfilato, in particolare, sul palco del Festival del Cinema a Monreale quest’anno hanno sfoggiato un look fresco, elegante e raffinato. Tutta opera dei “maestri” dell’arte della bellezza, del hair style e del make up in particolare. Salvo Lo Coco, notissimo coiffer monrealese con l’aiuto del fratello Franco e della make up artist Francesca Badagliacca hanno studiato i visi e le bellezze e creato pettinature che hanno esaltato la bellezza di ognuna. Un’arte appresa e perfezionata con anni e anni di esperienza e di backstage. “La mia collaborazione con la Rai è nata negli anni 90 con la trasmissione “Numero uno” di Pippo Baudo. – dichiara Salvo Lo Coco – Me lo ricordo bene, è stato esattamente nel mese di ottobre del 1995. Quell’anno, dopo una dura sezione per tutta Italia a cui ho partecipato insieme ad altre centinaia di professionisti del mondo dell’hair style, siamo arrivati in 12 finalisti in trasmissione e, dopo le varie sfide, io sono arrivato terzo. Ricordo ancora le polemiche: la prova finale consisteva nel creare un’acconciatura su una modella ma a me diedero una modella con i capelli corti e si capisce bene come era quasi impossibile creare su di lei un’acconciatura. Agli altri due finalisti invece assegnarono modelle con bei capelli lunghi facili da pettinare e acconciare. Ma poco importano le polemiche: questa trasmissione mi ha regalato una grande notorietà: ancora oggi le persone ricordano l’evento e tanti mi hanno conosciuto (anche al di fuori dei confini regionali) grazie alla Rai.

E la Rai torna ancora e ancora nella mia vita, fino a quest’ultimo evento in ordine temporale, il Festival del Cinema a Monreale. E mai manifestazione fu più apprezzata da me e dal mio staff. La moda capelli ha una forte relazione con il mondo del cinema. Interi personaggi vengono creati e ricreati grazie al trucco e al parrucco. E io ne sono pienamente consapevole. E poi quale migliore occasione celebrare l’ambiente e la sua tutela con il Premio Ambiente di quest’anno. Io tra l’altro sono sempre molto attento a queste tematiche e nel mio salone utilizzo solo prodotti biologici ed ecosostenibili.

Insomma, adoro prendermi cura di modelle e attrici e ad alcune di esse sono molto affezionato. Penso per esempio a Ramona Badescu che ogni volta che viene in Sicilia vuole essere pettinata da me. O ancora a Samantha De Grenet o la stessa Anna Falchi che avevo pettinato durante un evento moda al Teatro Massimo di Palermo. E poi Anna Valle, che fu miss Italia proprio nell’anno in cui partecipai a Numero Uno.

Ed infine ci sono le nostre bravissime attrici monrealesi: Dahiana Roncione, che pettinavo fin da quando era piccolina, o Denise Sardisco che ho avuto il piacere di pettinare recentemente. Tornando al Festival del Cinema, mi sono divertito a pettinare modelle e attrici studiandone la fisionomia e cercando di esaltare la bellezza di ognuna. Miss Sicilia ad esempio stava benissimo con la pettinatura shabby che ho scelto per lei che le ha regalato un look naturale e “trasandato ordinato”.”

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.