“Una giornata con il presidente Musumeci”: i ragazzi di Con.Vi.Vi. l’autismo a Palazzo d’Orléans

"Musumeci ha mostrato tanta sensibilità". Alla visita era presente anche Marco Intravaia, presidente del Consiglio comunale di Monreale

0

Una giornata insieme al presidente della Regione Nello Musumeci, a Palazzo D’Orleans, per un gruppo di ragazzi autistici. Si avvia alla conclusione il progetto “Peer Education”, cofinanziato dall’associazione “Con.Vi.Vi. l’autismo e dalla Presidenza della Regione, che si è snodato fra visite all’istituto zooprofilattico, la Sala Rossa di Monreale, il museo Santa Caterina di Monreale, Villa Giuli, il Forum e Palazzo D’Orleans.

“Un alito di normalità per questi ragazzi – scrive l’associazione – alle prese con notevoli difficoltà nella vita quotidiana, impegnati in attività di routine per i loro coetanei come prendere un mezzo pubblico, acquistare un biglietto, pagare al bar, condividere momenti di evasione”. Un impegno condiviso dalla presidente Loredana Chiamone, dalla sua vice Marzia Di Franco e dalla coordinatrice Santina Alduina. Alla visita era presente anche Marco Intravaia, presidente del Consiglio comunale di Monreale e segretario particolare del presidente Musumeci, “che – secondo l’associazione – è da sempre vicino all’associazione cui non ha mai fatto mancare il suo incoraggiamento e appoggio”.

“Abbiamo trascorso – hanno detto il presidente Chiamone e la coordinatrice Alduina – una giornata bellissima. I ragazzi erano felici, il presidente Musumeci ci ha accompagnati nella visita del Palazzo ed ha mostrato grande sensibilità nei loro confronti. Hanno fatto molte domande e non dimenticheranno questa esperienza. È stato un momento prezioso di cui ringrazio Musumeci e Marco Intravaia”.

Il progetto procederà con altri momenti importanti, fra cui una visita alla Caserma Scianna, col supporto delle psicologhe Anna Rosaria Calvo, Stefania Gambino e Valeria Amaro, con il supporto dell’associazione “Protezione civile evergreen”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.