“La Scienza è per la Vita”: manifestazione in occasione della giornata della legalità all’ICS Morvillo

Prof.ssa Giammona: "Come a Palermo c'è l'albero Falcone, noi a Monreale avremo un albero che ricorda la nostra Francesca"

0

MONREALE – In occasione della giornata della legalità, l’ICS Francesca Morvillo ha organizzato la manifestazione conclusiva del progetto “La Scienza è per la Vita”.

Durante la prima parte della celebrazione, svoltasi all’aperto, è stato piantato un albero di carrubo, simbolo di Monreale, in memoria di Francesca Morvillo. “Come a Palermo c’è l’albero Falcone, così noi a Monreale avremo un albero che ricorda la nostra Francesca, di cui questa scuola porta il nome. La nostra scuola è stata anche destinataria di una talea dell’albero Falcone. Quando arriverà la pianteremo qui accanto” ha spiegato la Dirigente Maria Francesca Giammona.

“Scienza e legalità”, l’intervista alla dirigente del F. Morvillo, la prof.ssa Maria Francesca Giammona

L’albero è stato benedetto da Padre Nicola Gaglio, che nel suo intervento ha voluto ricordare Rosario Livatino, il giudice beatificato questo mese presso la Cattedrale di Agrigento: “Perché i giusti sono come il carrubo, l’ulivo o il cedro? Perché anche se c’è cattivo tempo, se il male cerca di abbatterli, loro si piegano ma non si sradicano”.

È intervenuto poi il Sindaco Alberto Arcidiacono, che ha ringraziato il corpo docente per il lavoro che svolge a favore della legalità e ha ricordato l’importanza della scuola. Ha poi chiamato una piccola alunna, Sofia, a spiegare il concetto di libertà.
La prima parte dell’evento è terminata con l’esposizione da parte dei bambini di un libro interattivo preparato per l’occasione, di cui hanno letto il contenuto.

La seconda parte dell’evento si è svolta nel cineforum dell’Istituto. Sono intervenuti l’Assessore Giannetto, che ha annunciato il progetto di simulazione di un Consiglio Comunale che vedrà protagonisti gli studenti; l’europarlamentare Pietro Bartolo – noto come “il medico di Lampedusa” – che ha parlato di migrazioni, diritti umani e doveri verso il prossimo; la Dott.ssa Italia Di Liegro, docente di Biochimica a Unipa, che ha spiegato dell’importanza della scienza e degli scienziati, soprattutto durante questo periodo pandemico. I relatori hanno poi risposto alle domande degli studenti. La giornata si è conclusa con la proiezione di due video contenenti le riflessioni degli studenti sull’importanza di questa giornata.

Alla manifestazione ha anche partecipato una delegazione del Comando dei Carabinieri.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.