Liceo Emanuele Basile, incontro con l’autore Dario Scarpati e la protagonista del suo racconto “Grace”

Alla fine dell’incontro, gli studenti hanno anche presentato una commedia scritta interamente di loro pugno

0

Grace è nata in un villaggio in Rwanda, tre anni prima della guerra tra Tutsi e Hutu che stravolse il paese. Fuggita insieme alla sua famiglia, ha sempre lottato per trarre il meglio dalla sua vita: per riuscire ad andare a scuola (e per portarci anche le sue sorelle), per non dover sottostare a nessun matrimonio combinato e poter scegliere chi volere amare. 

Grace – Commedia in un atto di Dario Scarpati, edita da Mali caratteri, è una storia di amore e coraggio. Raccontata tramite i suoi protagonisti – il personale di un ospedale – la storia ci mostra la difficoltà delle migrazioni, ma anche la bellezza del fare di un nuovo luogo casa propria. Ce lo racconta tramite i dialoghi tra Grace e Lia, una donna emigrata dal Nord al Sud Italia che – come Grace – vive a suo modo la condizione di “straniera”. 

È una commedia che presenta, in modo leggero, tematiche importanti come la povertà, la guerra, il vivere la condizione di esule.

Il testo teatrale è stato letto dai ragazzi del Liceo Scientifico Emanuele Basile di Monreale sotto la guida della professoressa Antonella Vaglica. Oggi, gli studenti delle classi IA, IB, IIC IIIA, IVA, VB hanno avuto la possibilità di parlare con l’autore della commedia, Dario Scarpati, e con la sua protagonista Grace. Tramite lo scambio di domande e il dialogo che ne è scaturito è stata sottolineata l’importanza dell’istruzione e della lettura al fine di saper scrivere e raccontare nuove storie. Ma anche l’importanza della commedia come “contenitore allegro” per rendere fruibili le storie più difficili da raccontare. 

È con questo spirito che i ragazzi della IªA hanno scritto una piccola commedia ambientata a Monreale sulla Shoa. Tramite l’incontro casuale all’ufficio anagrafe di Monreale di un giornalista e una sopravvissuta al campo di Treblinka, la commedia racconta la difficile storia d’amore di un soldato e di una deportata. Il Dottor Scarpati non ha mancato di complimentarsi con i ragazzi per l’ottimo lavoro svolto nella scrittura del testo, e gli ha lanciato una proposta: perché non essere loro a mettere in scena la sua commedia Grace?

In realtà, il Dottor Scarpati sta già lavorando, insieme alla sua compagnia teatrale, alla messa in scena del testo. La monrealese Francesca Vaglica interpreterà il ruolo di Lia. 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.