Monreale, Figuccia e La Corte: “Vicini ai ristoratori e alle attività commerciali”

Oggi l’iniziativa #ioapro, invita i proprietari di bar e ristoranti ad aprire i propri locali "per non chiudere più"

0

“L’emergenza sanitaria sta segnando la vita di tutti e sta profondamente mutando i nostri stili di vita. Siamo vicini a tutti gli operatori delle attività commerciali, turistiche e ricettive e solidarizziamo con loro rispetto alla campagna #IOAPRO la cui adesione continua a crescere”.

Il consigliere comunale della Lega Giuseppe La Corte, assieme al deputato all’Ars e coordinatore provinciale della Lega-Sicilia Vincenzo Figuccia, polemizza contro il governo nazionale: “Fa ancora melina sugli agognati ristori, ridisegnando ogni giorno qualunque piano senza una reale prospettiva di rilancio economico. Come forza politica, sia in parlamento regionale che in consiglio comunale, ci batteremo perché Monreale e i suoi cittadini vengano tutelati con azioni utili e concrete”.

Oggi parte l’iniziativa di diversi ristoratori che hanno deciso di restare aperti e di non rispettare le restrizioni imposte dal governo. #ioapro invita i proprietari di bar e ristoranti ad aprire i propri locali “per non chiudere più”, si legge nel manifesto dell’iniziativa.

Alla base della decisione la convinzione che il contagio non si trasmette nei ristoranti ma negli assembramenti come le file per fare compere. “La nostra chiusura è una vera e propria penalizzazione delle nostre attività”, scrivono sul gruppo Facebook alcuni ristoratori. 

Dalla pagina Facebook creata per sostenere l’evento, IOAPRO1501, risulta che sarebbero oltre 50mila le adesioni arrivate da tutta Italia, con Emilia Romagna, Marche, Lombardia e Toscana tra le regioni con il maggior numero di ristoratori che hanno detto “sì” alla manifestazione. Tutto è partito qualche giorno fa da un ristoratore cagliaritano.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.