Paola Naimi: “Cercherò di non deludere le aspettative di benessere e sviluppo della nostra comunità”

"Un incarico di responsabilità che mi onora e mi gratifica"

0

MONREALE – “Nel momento in cui assumo l’incarico, da neo assessore desidero in primo luogo ringraziare chi mi ha preceduto per l’impegno, la dedizione e per il lavoro svolto”.

Il primo pensiero della dott.ssa Paola Naimi, appena insediatasi nella giunta di Monreale, è stato rivolto al suo predecessore, Nicola Taibi.

Il secondo al sindaco Arcidiacono, che l’ha scelta all’interno della sua squadra di governo: “Ho avuto il vanto di giocare questa partita per la città di Monreale a fianco del Sindaco Arcidiacono, persona nella quale ho sempre creduto. Ho avuto l’onere e l’onore di ricoprire da subito il ruolo di consigliere, capogruppo e presidente della I commissione affari istituzionali dando il mio contributo in un periodo particolare e difficile nel quale l’attuale amministrazione si è sempre impegnata, mantenendo fede alle promesse fatte.

L’impegno politico che mi accingo a ricoprire è un incarico di responsabilità che mi onora e mi gratifica e che troverà al mio fianco l’esperienza e l’entusiasmo dei consiglieri Di Verde e Ferreri”.

Se Rosario Ferreri è stato al fianco della Naimi dall’inizio della legislatura, Giuseppe Di Verde rappresenta la new entry di “Alleanza Civica”. Ed è a poco più di un mese dalla sua adesione (dopo avere abbandonato le file dell’opposizione) che per il gruppo consiliare è scattata la rappresentanza in giunta.

“Sarò onorata, se riuscirò ancora una volta, a conquistare la fiducia di tutti e soprattutto della cittadinanza – continua la Naimi -. Tra gli obiettivi principali c’è quello di non deludere le aspettative di benessere e sviluppo della nostra comunità.

Un ringraziamento al sindaco Alberto Arcidiacono per la dimostrazione di fiducia, al mio gruppo “Alleanza Civica” e ai gruppi di maggioranza, certa che porterò avanti l’incarico con devozione e partecipazione”.

Monreale, cambio in giunta, esce Nicola Taibi, entra Paola Naimi

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.