Un Natale di restrizioni, tutte le novità del nuovo DPCM

25, 26 dicembre e 1 gennaio divieto di lasciare il comune di residenza, dal 21 dicembre al 6 gennaio vietati i movimenti tra regioni, anche tra quelle gialle

0

Sarà firmato oggi il nuovo DPCM che contiene le restrizioni che verranno applicate nel periodo di Natale. Si attende l’ultimo confronto o con le regioni, ma intanto sono stati resi noti i provvedimenti restrittivi che verranno presi al fine di limitare gli spostamenti a Natale.

È questa essenzialmente la ratio che sta alla base delle decisioni prese dal governo Conte.

Massimo rigore nella bozza di decreto licenziata questa notte dal consiglio dei Ministri, che definisce la cornice normativa di quello che sarà il nuovo pacchetto di misure anticovid.

Dal 21 dicembre al 6 gennaio vietati i movimenti tra regioni, anche tra quelle gialle. Si potrà rientrare nel proprio domicilio o residenza, divieto invece di andare nelle seconde case se fuori dal proprio territorio. 

25, 26 dicembre e primo gennaio: divieto di lasciare il comune di residenza.

Cambierà anche il coprifuoco che sarà dalle 2200 alle 0600 del mattino.

Per chi rientra dall’estero prevista la quarantena.

Chiusi gli impianti sciistici

Bar e ristoranti chiusi alle 18,00.

A Capodanno chiusi ristoranti e alberghi.

Stop alle crociere.

Negozi aperti fino alle 21,00 per spalmare gli afflussi ed evitare assembramenti.

Numero ridotto di persone a pranzo e a cena. E solo conviventi.

Il nuovo DPCM durerà 50 giorni.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.