Pescatori in Libia, Palermo aderisce all’iniziativa dei comitati

Il sindaco": E' stato fatto ciò per sottolineare l'assoluta unitarietà di intenti di tutte le Istituzioni nella vicinanza alle famiglie e nell'azione diplomatica a sostegno dei nostri connazionali"

0

PALERMO – Il Consiglio comunale ed il sindaco Leoluca Orlando, a nome della Giunta, hanno aderito all’iniziativa promossa dai comitati “Partecipazione Libera” ed “Esistono i diritti”, per chiedere la liberazione dei 18 pescatori di Mazara detenuti in Libia dal 1° settembre scorso.

“Vicinanza – dichiara il presidente del Consiglio comunale, Salvatore Orlando – ai pescatori ed alle loro famiglie.  Auspichiamo che il governo metta in campo un intervento risolutivo per fare tornare questi pescatori a casa”.

Il sindaco Orlando ha affermato che “E’ stato fatto ciò per sottolineare l’assoluta unitarietà di intenti di tutte le Istituzioni nella vicinanza alle famiglie e nell’azione diplomatica a sostegno dei nostri connazionali”. Da ieri mattina è stato esposto uno striscione dal balcone prospiciente l’ingresso di Palazzo delle Aquile con la scritta “Liberate i Pescatori Siciliani”. Ad essere presente anche il consigliere Fabrizio Ferrandelli che ha ribadito solidarietà nei confronti della famiglia e che la politica è pronta per la liberazione dei pescatori di Mazara Del Vallo.

 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.