Comuni esclusi dal finanziamento dei parchi gioco inclusivi, Caputo: “Chiederò nuove risorse per finanziarli”

Il progetto di Monreale rientra tra gli ammessi ma non finanziabili per indisponibilità di risorse

0

MONREALE – Potrebbe non essere ancora detta la parola fine sul parco giochi inclusivo che sarebbe dovuto sorgere a Monreale, nell’antivilla comunale, cofinanziato dalla regione siciliana.

Nell’articolo pubblicato ieri su questa testata spiegavamo come Monreale, come altre 73 comuni dell’isola (vedi ELENCO AMMESSI NON FINANZIABILI), fossero rimasti esclusi dal cofinanziamento dei parchi gioco inclusivi da parte della regione siciliana, per raggiungimento del limite dei fondi destinati, seppur il progetto fosse stato ammesso. Più nello specifico, Monreale aveva ottenuto un punteggio di 62, quando la soglia minima è stata di 67 (vedi ELENCO AMMESSI E FINANZIATI). Se l’assessore Sandro Russo ieri dichiarava ai nostri microfoni che avrebbe chiesto delucidazioni al Dipartimento alla Famiglia, dato che il suo ufficio si attendeva di ricevere un punteggio superiore a 70, anche l’on. Mario Caputo si è impegnato ad intervenire.

“Il progetto presentato dalla città di Monreale – spiega il deputato regionale di Forza Italia – era stato ammesso a finanziamento per oltre 48 mila euro, ma resta escluso stante l’altissima partecipazione al bando da parte dei Comuni siciliani. Sono circa un centinaio i Comuni ammessi ma esclusi a causa dell’esaurimento dei fondi previsti“. Caputo annuncia che chiederà all’Assessore all’Economia Gaetano Armao di individuare nuove risorse per finanziare i progetti presentati dai Comuni ammessi, ma esclusi per la mancanza di risorse.

La Regione aveva pubblicato il bando proprio per incrementare le politiche a favore delle Famiglie e per realizzare strutture per il tempo libero, in considerazione che la stragrande maggioranza dei Comuni sono privi delle risorse per finanziare queste infrastrutture per il tempo libero.

“Si tratta di progetti importanti – conclude Caputo – perché si tratta di realizzare dei parchi giochi destinati a minori e famiglie. Allo stesso modo, chiederò all’Assessore regionale alla famiglia di consentire lo slittamento della graduatoria non appena verranno erogate le nuove risorse finanziare da parte dell’Assessorato al Bilancio“.

TI POTREBBERO INTERESSARE:

Parchi gioco inclusivi, Monreale esclusa (al momento) dal finanziamento regionale

Monreale, un parco giochi inclusivo nell’Antivilla comunale

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.