A Monreale grande tifo per Visconti “un km da brivido tra la mia gente”

"A Monreale ho ricevuto un'accoglienza che mi ha lasciato senza parole"

0

Tra i protagonisti della 103esima edizione del Giro d’Italia Giovanni Visconti, reduce dai Mondiali di Imola con la nazionale azzurra.

Ieri per la prima tappa la Crono “Monreale-Palermo” l’incitamento e la simpatia degli sportivi per l’atleta di origine siciliana si è sentito e anche molto forte. Il pubblico alla notizia della sua partenza ha iniziato a urlare il suo nome. In molti poi lo hanno seguito in più punti della cittadina per vederlo gareggiare.

Con il numero 211 sulla maglia rosa Visconti della Vini Zabù KTM Neri Sottoli, che per il Giro d’Italia ha aggiunto due nuovi sponsor sulla maglia, ha svolto la gara a 1 km da casa sua. Visconti, classe ’83, è nato a Torino ma ha vissuto per vent’anni a Borgo Molara a Palermo.

“A Monreale ho ricevuto un’accoglienza che mi ha lasciato senza parole”, commenta l’atleta. Per lui si tratta del suo 11esimo Giro d’Italia. “Un primo km da brivido tra la mia gente” così ha definito il tratto in via Cappuccini dove la gente lo attendeva. “Per il resto è stata una crono diciamo tranquilla a causa del forte vento frontale. Grazie di cuore a chi ha urlato il mio nome aspettando per ore il momento del mio passaggio. Non ci avrei mai pensato di partire praticamente da casa”.

Tanti i tifosi che hanno riempito le strade di Monreale con scritte inneggianti Nibali, Fiorelli ma  soprattutto Visconti.

 

 

 

 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.