Alex ancora in attesa dell’intervento, i sanitari richiedono ulteriori accertamenti

Il giovane è cosciente, ma non riesce a parlare per le gravi ferite riportate alla bocca

0

PALERMO – Rimane ricoverato al reparto maxillo-facciale dell’Ospedale Civico di Palermo il giovane di Pioppo finito in gravissime condizioni all’Ospedale Ingrassia la notte di mercoledì scorso.

Solo sabato scorso Alex, dopo un lungo periodo in rianimazione, era stato estubato e trasferito all’ospedale Civico per essere sottoposto al primo delicato intervento. Ma ieri i sanitari hanno deciso di attendere ulteriori indagini diagnostiche per valutare meglio come intervenire.

“L’ho visto solamente mentre entrava in sala operatoria” – racconta il padre. Ma Alex, pur cosciente, non ha potuto parlare a cause delle gravi ferite riportate alla lingua e alla mandibola.

Domani si terrà un consiglio comunale per affrontare il tragico avvenimento, mentre in piazza Guglielmo II diverse associazioni e parrocchie hanno deciso di incontrarsi. Sia per mostrare la vicinanza ad Alex e alla sua famiglia in questo difficilissimo frangente, che per avviare un momento di riflessione su un fenomeno, quello della violenza giovanile e non solo, che deve essere affrontato dalle istituzioni. 

Una forma di sensibilità accolta con molto piacere dal padre di Alex: “È necessario che i giovani capiscano quanto sia assurda la violenza”.

“Lo aspettavano per ammazzarlo”, parla il padre del giovane monrealese aggredito mercoledì sera

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.