San Martino delle Scale, Forza Italia chiede un intervento al comune e alla regione

Strade dissestate, discariche a cielo aperto e mancanza di illuminazione, ieri le denunce dei residenti

0

SAN MARTINO DELLE SCALE – La denuncia dei residenti di San Martino delle Scale contro lo stato di degrado in cui versa la frazione è stato raccolto dal gruppo consiliare e dal rappresentante monrealese all’ARS di Forza Italia: “Condividiamo il grido d’allarme rivolto dai residenti di Villaggio montano a San Martino delle Scale e per le nostre rispettive competenze siamo pronti a rappresentare all’Assessore regionale alle Infrastrutture e trasporti la necessità di un intervento di pavimentazione ed illuminazione delle arterie stradali del Villaggio Montano”. Il Deputato regionale di Forza Italia, Mario Caputo e i consiglieri comunali di Monreale, Mimmo Vittorino e Silvio Terzo, hanno chiesto all’Amministrazione comunale di predisporre, ove non esistente, un progetto definitivo per la pavimentazione, la bonifica e la sistemazione dell’impianto di illuminazione del Villaggio Montano a San Martino delle Scale.

Ieri avevamo pubblicato la denuncia presentata dal comitato di San Martino delle Scale sulla difficoltà di vivere nella zona montana monrealese, denuncia inoltrata, oltre che al comune, anche al presidente della regione Nello Musumeci, al prefetto di Palermo, Giuseppe Forlani, e ai vertici regionali e nazionali dei Vigili del Fuoco.

“Si tratta di una zona di alto pregio turistico ed ambientale, che ogni giorno si sta spopolando proprio per la mancanza di servizi fondamentali a rendere vivibile e sicura la zona – precisano Caputo, Vittorino e Terzo -. Nel tempo di sono verificati furti e danni a cose, proprio per l’assoluta assenza di illuminazione. Si tratta di un’area a rischio incendi e il pericolo aumenta proprio per le condizioni delle strade e dell’impianto di illuminazione che rendono più difficili gli interventi antincendio”.

“Per tale motivo – concludono gli Esponenti di Forza Italia – all’Amministrazione comunale chiediamo di predisporre il progetto e, nell’ottica di una collaborazione istituzionale, potremo insieme rappresentarlo al Governo Regionale. Siamo certi che il medesimo condividerà l’opportunità di questo intervento, anche per l’esistenza nei bilanci regionali di adeguate risorse”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.