La riqualificazione del Carmine affidata a una ditta di Marineo

L’avvio dei lavori è previsto entro l’autunno

0

MONREALE – Tra 263 operatori economici la Coestra s.r.l. si è aggiudicata i lavori di riqualificazione del quartiere Carmine, con un ribasso del 19,426%. Dalla gara escluse 140 ditte. L’avvio dei lavori è previsto entro l’autunno.

L’importo complessivo dei lavori è di 3.904.775,46 euro, di cui 3.800.000 finanziati dalla Regione Siciliana grazie alle risorse del FSC 2014-2020 e 104.775,46 euro a carico del bilancio comunale. I lavori – aveva spiegato tempo fa l’assessore ai servizi a Rete Geppino Pupella – prevedono il rifacimento totale del servizio idrico e della rete fognaria, il rifacimento del manto stradale in basolato e la realizzazione dell’impianto di illuminazione artistica. È previsto anche il recupero dei cortili dello storico quartiere e la piazzetta dell’Odigitria dove sorge l’omonima chiesa. Sarà realizzato un collegamento con il parcheggio Torres tramite due scalinate in corrispondenza di via Carmine di via Benedetto Civiletti”.

L’UREGA nel mese di luglio ha ultimato i lavori della gara del Carmine ed ha avanzato al Comune di Monreale la proposta di aggiudicazione gara, disponibile un finanziamento di 3 milioni 904 mila euro. Il progetto esecutivo è stato curato da un gruppo di tecnici dell’Area Pianificazione del Territorio.

Riqualificare i quartieri storici della città è l’obiettivo dell’amministrazione Arcidiacono. Con il Carmine inizia un percorso che il sindaco e la sua giunta intende continuare con altri quartieri, per lo sviluppo e la riqualificazione di tutto il territorio.

Dopo il Carmine anche la Ciambra, storico quartiere della città, tornerà ai suoi antichi fasti grazie ad un finanziamento di quasi 2 milioni di euro. Dagli impianti idrici a quelli fognari, dalla pavimentazione all’illuminazione, un restyling necessario per una delle zone più antiche del paese.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.