Coronavirus, la Sicilia ha l’indice di contagio più alto d’Italia

L'età media dei casi sta rimanendo nella soglia dei 40 anni

0

Peggiora la situazione in Italia per quanto concerne il coronavirus. Niente di buono neanche in Sicilia perché il report dell’Istituto Superiore di Sanità e del Ministero della Salute fa emergere che l’indice di contagio nell’Isola è di 1.40 ed è il più alto al livello nazionale.

Ad affermare i dati è il Ministero della Salute. “Anche in questa settimana si rileva la trasmissione diffusa del virus su tutto il territorio nazionale – si legge in una nota – che, quando si verificano condizioni favorevoli, provoca focolai anche di dimensioni rilevanti, spesso associati all’importazione di casi da Stati esteri. La situazione descritta nel report mostra, dunque, “importanti segnali di allerta per un possibile aumento della trasmissione. Al momento i dati confermano l’opportunità di mantenere le misure di prevenzione e controllo già adottate dalle Regioni e province autonome e di mantenere alta l’attenzione alla preparazione di interventi in caso di evoluzione in ulteriore peggioramento”.

L’indice di contagiosità rimane intorno a 1

L’indice di contagio al livello nazionale (Rt) “calcolato sui casi sintomatici, nel periodo che va dal 23 luglio al 5 agosto, è pari a 0.96 (0.75 –1.2)”. Il dato “indica che, al netto dei casi asintomatici identificati attraverso attività di screening/tracciamento dei contatti e dei casi importati da Stati esteri, il numero di casi sintomatici diagnosticati nel nostro paese è stato sostanzialmente stazionario nelle scorse settimane”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.