A San Cipirello arriva il colore. Una piazza dedicata a Caronia, medico antifascista, e a Sonnino

0

San Cipirello, 25 maggio 2018 – Quegli edifici, un tempo grigi e anonimi, diventano il trionfo del colore e del ricordo di due personalità che hanno portato in alto il nome di San Cipirello. L’artista romano Eliseo Sonnino ha creato, in una piazza della città della Valle dello Jato, il murale dal titolo “La cura”, a conclusione di un lungo percorso iniziato qualche anno fa dal padre, professor Eugenio Sonnino, che durante la sua vita si è speso affinché venisse giustamente riconosciuta la figura del professore Giuseppe Caronia, pediatra di origini sancipirellesi che, nel corso del regime fascista, ha difeso numerose persone di origine ebrea. Eugenio Sonnino è proprio una delle persone protette dal medico antifascista.

A tale sfida si è unita anche la storica Micol Ferrara, allieva del professore Sonnino, che grazie al sostegno dell’amministrazione di San Cipirello, nella persona del sindaco Vincenzo Geluso e del suo consulente Benedetto Caruso, è riuscita a far intitolare questa piazza a Giuseppe Caronia e Eliseo Sonnino. L’intitolazione della piazza è avvenuta il 22 maggio, anticipata da un convegno presso la scuola secondaria di primo grado. Hanno partecipato anche i familiari del medico e dell’artista e i membri della comunità ebraica. Alla realizzazione del murale hanno collaborato Antonella Zito, Giusi Nania, Rosi Gelsi e Noemi Di Maria.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.