Tangenti per appalti pubblici. Indagati 5 impiegati del Provveditorato di Palermo

0

Palermo, 19 dicembre 2017 – Sono indagati con l’ipotesi di reato di associazione a delinquere. Oggi gli agenti della Squadra Mobile di Palermo, diretti da Rodolfo Ruperti si sono recati negli uffici del Provveditorato in piazza Verdi per notificare gli avvisi di garanzia a loro carico. 

Cinque sono in tutto le informazioni di garanzia notificati dalla sezione Reati contro la pubblica amministrazione della Mobile diretta da Silvia Como a Carlo Amato, Franco Barberi, Antonio Casella, Claudio Monte e Fabrizio Muzzicato. Il blitz degli agenti della Squadra Mobile di Palermo arriva dopo che un imprenditore ha denunciato di avere subito pressioni da parte di alcuni funzionari e richieste di mazzette.

Le indagini sono coordinate del procuratore aggiunto Sergio Demontis e dei sostituti Pierangelo Padova e Giacomo Brandini. Al centro dell’indagini ci sono alcuni appalti per le ristrutturazioni di uffici pubblici.

 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.