Monreale, oggi si chiude l’Anno Giubilare. Pennisi: “Fine del mondo non è punizione di Dio”

0

Monreale, 12 novembre – “L’evento della fine del mondo non è assolutamente da considerare come punizione, ma come preparazione alla venuta definitiva del Signore, che ha promesso di tornare tra noi”. Sono le parole di Mons. Michele Pennisi, arcivescovo di Monreale, pronunciate questo pomeriggio al Duomo di Monreale durante l’omelia a chiusura dell’Anno Santo della Misericordia. “Uno dei segni più dolorosi, anche se estremamente significativi, è il tradimento e l’odio da parte degli amici e dei propri familiari – aggiunge -. Altrettanto doloroso è il crollo di istituzioni e tradizioni che noi credevamo eterne. Ma non dobbiamo temere i crolli delle istituzioni umane o dei modelli da noi ideati: sono anch’essi un segno del ritorno di Dio. Dio solo è stabile per sempre”. “Il rischio di questo annuncio è di voler annullare il mondo in cui siamo, e – ammonisce – sognare un mondo diverso da quello in cui viviamo”.

Secondo le disposizioni di Papa Francesco, l’Anno Giubilare si concluderà con la chiusura della Porta Santa della Basilica di S. Pietro in Vaticano il 20 novembre 2016. La domenica precedente si chiuderà nelle Chiese locali. Oggi, sabato 12 novembre, alle ore 17.00 l’appuntamento è stato all’interno della Basilica Cattedrale monrealese dove l’Arcivescovo di Monreale ha presieduto la concelebrazione eucaristica.

Per gli appassionati di Filatelia, per l’occasione, le Poste Italiane allestiranno una postazione sotto il portico laterale del Duomo dove gratuitamente si potrà ottenere un annullo postale speciale.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.