Segnala a Zazoom - Blog Directory

Monreale, ripulito un tratto della via Torres: “Versava nel degrado la porta di accesso alla città”

Il portavoce dei commercianti della via Torres, Gaetano Ferraro, insieme ad Antonino Albano, Francesco Bruno e Basta Crederci hanno ripulito "la porta della città normanna"

La porta di accesso alla città di Monreale versava in un pieno stato di degrado. I commercianti della via Torres, strada che porta all’omonimo parcheggio, si sono rimboccati le maniche e hanno pulito il tratto davanti alle loro attività. Generale sporcizia, erbacce, bottiglie di birra lasciate da qualche incivile all’interno di una decorosa ‘fontanella’, macchie d’olio, era questo lo scenario che si presentava. L’iniziativa nasce dal portavoce dei commercianti, Gaetano Ferraro, che in via Torres, dopo aver assistito a quasi due anni di crisi turistica, non ci sta a dover vedere i turisti transitare davanti alla sporcizia.

E’ proprio Gaetano Ferraro che insieme ad Antonino Albano, Francesco Bruno, anche loro due commercianti di ceramiche, e Basta Crederci hanno ripulito con prodotti specifici la pavimentazione e la fontanella dove c’erano le bottiglie di birra abbandonate, hanno rimosso le erbacce, e per finire hanno decorato via Torres esponendo le loro ceramiche. Un’iniziativa che di certo ha lasciato il segno in una città che vuole lanciare un messaggio di buon decoro e civiltà, ma soprattutto per lanciare un bel messaggio ai turisti. “Un gesto spontaneo che nasce unicamente dall’amore per Monreale – afferma Gaetano Ferraro – per dare un bel biglietto da visita ai turisti che ogni giorno frequentano questa strada”. “Lo scopo dell’iniziativa – afferma – è quello di impegnarsi per contribuire al decoro e alla ripresa economica della città”.

I volontari, come spiega Gaetano Ferraro, cercheranno di rendere più vivibile il contesto urbano dove le aziende operano e si spendono per dar lustro alla propria attività, rilanciando l’economia, ma questo lo si può fare soltanto rendendo più vivibile il luogo di lavoro. “Quest’attività – spiega Ferraro – proseguirà insieme a quelle limitrofi che si spenderanno insieme a noi”.

Un segnale che si spera arrivi alle grandi attività artigiane che vogliono essere visitate dalle migliaia di turisti che ogni giorno visitano Monreale, specie con l’incremento delle navi da crociera che negli ultimi mesi hanno contribuito all’enorme incremento di turisti nella città normanna. Ma qual è l’obiettivo di questa iniziativa? semplice: verranno installati alcuni manufatti in strada con l’aggiunta di cestini getta carte e dei porta cicche di sigarette. Il tutto – spiega Gaetano Ferraro – “verrà gestito da noi stessi e non graverà per nulla l’amministrazione comunale”.

Particolarmente interessante anche la complicità di Carmelo Norcia, che oltre a gestire la pagina Facebook Monreale Commercio si è occupato, e lo fa tutt’ora, di gestire a livello comunicativo questa e una serie di tante altre iniziative simili con lo scopo di promuovere le attività commerciali e artigianali monrealesi.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.