Segnala a Zazoom - Blog Directory

Arcidiacono: “Monreale è più pulita, e adesso obiettivo ridurre la TARI”

“Stiamo continuando a ricevere multe dalla regione siciliana ancora per il 2018, ma già per tutto il 2021 abbiamo superato la soglia del 65%"

MONREALE – “Stiamo continuando a ricevere multe dalla regione siciliana ancora per il 2018, per non avere raggiunto i livelli minimi previsti di raccolta differenziata. Ma già per tutto il 2021 abbiamo superato la soglia del 65%. Livello raggiunto anche in alcuni mesi del 2020”.

Sulla questione rifiuti il sindaco di Monreale Alberto Arcidiacono è più che soddisfatto. Da quando si è insediata la sua amministrazione, e l’assessore Totò Grippi ha assunto la delega ai rifiuti, i dati parlano di un netto miglioramento sul piano della raccolta dei rifiuti.

“Il dato tiene conto anche delle discariche ancora presenti, molte delle quali sono state eliminate. Come a Poggio San Francesco o nel piazzale all’inizio di via Linea ferrata. Qui si può trovare ancora qualche sacchetto, ma non più le discariche che erano una costante nel passato”.

Diversa la situazione nella piazza di Aquino. Nonostante i controlli, il blitz fatto dagli agenti della Polizia Municipale, la villetta è sempre presa di mira dai furbetti del sacchetto.

“La situazione ad Aquino è anomala, perché c’è tanta gente di passaggio”.

Più volte si è parlato dell’installazione delle telecamere, che avrebbero costituito un importante deterrente, consentendo di scovare e multare chi getta i rifiuti per strada. Ma sembra che non sia stato raggiunto l’obiettivo previsto.

“Le telecamere sono poche e le facciamo ruotare, tra l’altro una è stata rubata. Abbiamo ordinato nuove telecamere, le cosiddette telecamere killer che in tempo reale trasmettono le immagini di chi commette il reato. Siamo fiduciosi sulla linea del deterrente. Anche perché sono state già fatte più di un centinaio di multe, dell’importo di 600 €”.

E poi c’è la questione TARI, portata ai massimi livelli.

“Nostro obiettivo è abbassare la TARI. Già non l’abbiamo aumentata con il comune in dissesto. Adesso che siamo usciti dalla situazione di dissesto, abbiamo le carte in regola e abbiamo ripristinato la normalità economica, guardiamo a ridurre la pressione fiscale sui cittadini per quanto riguarda la tassa sui rifiuti”.

1 Commento
  1. Adriana scrive

    Ci piacerebbe molto condividere la sua opinione, , caro sindaco ma , purtroppo, non è così. Basterebbe che lei venisse a vedere in che stato di degrado si trova la via Baronio
    Manfredi , in parte strada del centro storico , e se ne accorgerebbe . Questa strada è senza servizio di netturbini da anni , servizio per cui ,paghiamo una Tari anche molto costosa.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.