Segnala a Zazoom - Blog Directory

Maggio 2019 – maggio 2022, tre anni di amministrazione Arcidiacono, è tempo di giro di poltrone

Consiglieri in cerca di un posto in giunta, avvicendamenti previsti, nuovi assetti in maggioranza, anche in vista delle consultazioni regionali

MONREALE – Maggio 2019 – maggio 2022. Sono trascorsi tre anni da quando l’amministrazione Arcidiacono si è insediata alla guida del comune di Monreale. Più di 1.000 giorni di governo, durante i quali il sindaco è riuscito – fatto per niente scontato – a mantenere coesa la compagine di governo, costituita da ben 5 gruppi consiliari. A parte la breve parentesi durante la quale il Mosaico è passato all’opposizione, per rientrare qualche mese dopo, la coalizione di governo ha dimostrato forte solidità.

Ma adesso, arrivati a più di metà mandato, e terminata l’euforia oltre al gravoso impegno per organizzare la festa del SS. Crocifisso, é giunto il momento di cominciare a ragionare su una possibile nuova ripartizione delle poltrone assessoriali.

D’altronde stanno emergendo le prime richieste per un posto al sole da parte di quei consiglieri che attendono di ricevere una maggiore considerazione vista la fedeltà mostrata al progetto politico cui hanno aderito. 

Il sindaco Arcidiacono non nasconde che se ne stia parlando all’interno dei vari gruppi. “Ma con molta serenità”, spiega. E aggiunge: “Spero entro l’inizio dell’estate di fare una riunione di maggioranza allargata per capire se ci sono difficoltà, necessità, se dobbiamo riequilibrare l’organo di governo del paese, sempre nell’ottica di collaborazione che ci ha distinto”.

Tra i corridoi di palazzo si fa sempre più insistente la voce secondo cui imminente dovrebbe essere un passaggio di testimone all’interno del gruppo di riferimento dello stesso sindaco. “La Nostra Terra” conta su ben due assessori, Totò Grippi e Luigi D’Eliseo. Dovrebbe essere il primo a cedere la poltrona ad Antonella Giuliano. La consigliera, eletta nelle file di Forza Italia, era poi transitata dall’opposizione al gruppo guidato da Giulio Mannino, sposando il progetto politico  dell’amministrazione Arcidiacono. A lei sarebbe stato promesso un posto in giunta.

L’operazione sarebbe già stata portata a termine se non vi fosse un ostacolo da superare.

La norma prevede che al tavolo di governo possano sedere solamente tre assessori che siano anche consiglieri. Ed essendoci già dentro Sandro Russo, Letizia Sardisco e Paola Naimi, la Giuliano dovrebbe cedere il posto in consiglio per entrare in giunta. Una opzione che certamente lei escluderebbe, perché difficilmente le potrebbe venire garantito di mantenere il ruolo di assessore fino al termine della legislatura. Un’opzione lontana anche perché comporterebbe un altro ostacolo di natura politica. La rinuncia della Giuliano al seggio porterebbe in consiglio il primo dei non eletti in Forza Italia, nella fattispecie l’ex consigliere Giuseppe Guzzo, facendo aumentare il peso dell’opposizione in aula.

Anche i consiglieri Rosario Ferreri e Mario Micalizzi, secondo le indiscrezioni di palazzo, pur se appartenenti a gruppi diversi (al misto il primo e a “La Nostra Terra” il secondo) mirerebbero ad avere un assessore di riferimento in giunta. Loro però non confermano, anzi dichiarano che la discussione non è mai stata aperta, provando così a sconfessare voci insistenti. Così come insistenti sono quelle che vedono il Mosaico pronto a chiedere un secondo assessorato, ma solo nel caso in cui si dovessero cominciare a smuovere le acque in giunta. Non sarebbero loro a fare il primo passo in un contesto in cui regna grande serenità.

Serenità che anche il sindaco Arcidiacono non vorrebbe destabilizzare, pur se tirato dalla giacca da chi chiede un riconoscimento per il sostegno, o la non belligeranza, garantiti in questi anni. Ma è probabile che saranno anche le dinamiche regionali, con le consultazioni ormai alle porte, a determinare tempi e modalità di riassetto degli equilibri di governo.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.