Segnala a Zazoom - Blog Directory

Temporali in arrivo, la processione della Madonna del Popolo posticipata a domenica 22 maggio

Il materiale ligneo della statua della Madonna potrebbe venire danneggiato, salta questa domenica la processione

MONREALE – Non si terrà questa domenica la tradizionale processione della Madonna del Popolo. Intorno alle 1800 sarebbe dovuta partire dalla chiesa di San Castrense, portata in spalla dai devoti, per fare rientro in Cattedrale. Ed invece potrà essere venerata ancora a San Castrense per altre due settimane, dopo esservi giunta in processione il 24 aprile, in occasione della seconda domenica di Pasqua.

La decisione di sospendere la processione prevista per la prossima domenica e di posticiparla a domenica 22 maggio è stata condizionata dalle condizioni meteo avverse previste a partire da oggi.

Lo scirocco di ieri preannuncia forti piogge. Sulla Sicilia occidentale si dovrebbero abbattere temporali e il maltempo dovrebbe prolungarsi fino a martedì prossimo. Il materiale ligneo di cui la statua della Madonna è costituita potrebbe venirne danneggiato.

Don Antonio Crupi, parroco di San Castrense, e Mons. Nicola Gaglio, parroco della Cattedrale, hanno deciso quindi di posticipare l’uscita della Madonna. 

Esclusa la data di domenica 15 maggio. Sia Don Gaglio che il vescovo, S. E. Mons. Pennisi, saranno impegnati a Roma, in occasione della canonizzazione della beata Maria di Gesù di Santocanale. La fondatrice delle Suore Cappuccine dell’Immacolata di Lourdes, la cui storia vocazionale è legata alla città di Cinisi, il prossimo 15 maggio sarà iscritta nell’albo dei Santi in Piazza San Pietro.

La processione della Madonna del Popolo si terrà quindi domenica 22 maggio. La statua della Madonna del Popolo risiede in fondo alla navata destra del Duomo a lei dedicato, nella Cappella di San Pietro. La statua viene portata nella Chiesa dedicata al Santo Protettore della città e dell’Arcidiocesi. 

Secondo la tradizione la processione ebbe origine nel 1644, quando l’Arcivescovo Alfonso Los Cameros stabilì di fare una processione il giorno della Domenica in Albis con l’immagine della Madonna del Popolo dalla Cattedrale alla Chiesa di San Castrense, all’inizio per implorare sul re di Spagna la protezione della Madonna. Successivamente la processione fu mantenuta come premio alle suore Benedettine della “Badia” che si impegnavano a promuovere il culto alla Madonna del Popolo ed essendo in clausura non potevano recarsi nella Cattedrale per onorarLa.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.