Segnala a Zazoom - Blog Directory

Studenti siciliani negli alberghi del Trentino

Ted Formazione avvia la preparazione per le selezioni

PALERMO – Fare un’esperienza lavorativa nelle catene alberghiere del Trentino dopo essersi formato nei corsi di ristorazione della Ted Formazione. È questa l’occasione che interesserà alcuni studenti che frequentano la scuola professionale che il prossimo 22 aprile presenterà i suoi candidati per gli 80 contratti di lavoro oggetto dell’accordo fra Federterziario e il colosso turistico altoatesino Hgv.

La presentazione dell’iniziativa si è tenuta nei giorni scorsi a Monreale, presso i locali de “La casa del sorriso”, il convegno “Studenti siciliani in Trentino Alto Adige per lavorare e specializzarsi nel settore alberghiero” organizzato da Federterziario Sicilia.

Il convegno è stato organizzato per presentare l’accordo che Federterziario ha firmato con il gruppo Hgv. L’intesa prevede la firma, per la prossima estate, di contratti di lavoro che coinvolgeranno 80 studenti iscritti ai corsi professionali organizzati dagli enti appartenenti all’associazione di categoria.

Ted Formazione è fra queste e già in questi giorni trasformerà le lezioni di ristorazione presso le sue sedi in un allenamento intensivo per prepararsi alla sfida del 22 aprile, giorno delle selezioni. “Siamo molto orgogliosi di dare ai nostri ragazzi questa possibilità professionale – hanno spiegato Giuseppe Pipitone e Toni Marfia, rispettivamente presidente e direttore di Ted – non vuol dire solo collegare i giovani al mondo dell’impresa ma vuol dire farlo al top, lanciandoli verso un’esperienza che è lavorativa ed è formativa. Gli 80 selezionati – hanno aggiunto -, inoltre, non saranno lasciati soli. Avranno le spese di vitto e alloggio pagate così come quelle di viaggio e  di formazione complementare e cioè di formazione linguistica di tedesco.

Durante il convegno, centrale è stato il tema della lingua. “La vostra esperienza formativa – ha detto l’assessore Lagalla parlando ai giovani allievi delle scuole presenti in sala – prevede l’apprendimento delle lingue. La Regione mette a vostra disposizione anche il piano ‘Giovani 4.0’ che finanzia l’ottenimento delle certificazioni linguistiche. Oggi il mondo richiede di affacciarvi al mercato internazionale, di aprire la vostra mente alla necessità di comparare il livello dei servizi che esiste altrove da quello che trovate qui in Sicilia. Aprirsi al resto del mondo quindi è necessario, non per forza per restare dall’altra parte del mondo, ma per tornare per potere – conclude Lagalla – spendere qui l’esperienza che sarà acquisita”.

“Questo è il vostro progetto Erasmus – ha detto poi Rossana Signorino – andrete a fare un naturale percorso di completamento della vostra formazione in strutture d’eccellenza. Dovrete pertanto – ha detto rivolgendosi agli studenti – puntare tutto su voi stessi. Quando i ragazzi vanno fuori e credono in loro stessi allora riescono a diventare eccellenza. Noi vi aiuteremo ma poi sta a voi riuscire a fare il passo in più”.

L’incontro è andato avanti attraverso il confronto con i giovani studenti. “In Italia, il nostro – ha detto Antonino Reina – è il primo accordo di partenariato fra gli enti di formazione e una catena alberghiera. In Trentino c’è tanta domanda di lavoro. Siamo sicuri – ha aggiunto rivolgendosi ai ragazzi – che se voi darete il meglio di voi stessi non vi faranno andare via. Il vostro contratto di stage si potrà trasformare in una possibilità di impiego stabile. Sarete solo voi stessi a decidere di tornare in Sicilia”.

Positivo il commento di Giuseppe Messina, segretario Ugl. “L’iniziativa, la prima nel suo genere, attua un’azione di politica attiva del lavoro sinergica con un momento qualificante di percorso formativo nella Scuola dei Mestieri – aggiunge – ed è la strada giusta per la quale abbiamo sostenuto l’impegno del governo regionale volto a modellare il sistema formativo siciliano verso una dimensione di perfetta osmosi formazione- qualifica-azienda che è stato e dovrà rappresentare il sistema sul quale proseguire la politica di potenziamento ed investimento del settore”.

All’iniziativa ha preso parte l’assessore regionale dell’Istruzione e della Formazione professionale, Roberto Lagalla, il senatore Stanislao Di Piazza, il presidente nazionale di Federterziario, Nicola Patrizi, il presidente di Euroform, Salvatore Licata, il presidente di Ted Formazione professionale, Giuseppe Pipitone, il Responsabile regionale di Federterziario Formazione professionale, Toni Marfia. A rappresentare l’assessore regionale del Lavoro, Antonio Scavone, il capo di Gabinetto Rossana Signorino. Anche il Presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci ha preso parte all’iniziativa, con un video messaggio.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.