Segnala a Zazoom - Blog Directory

Vaccini tra le arie di Mozart ed Einaudi, un’idea geniale, un evento eccezionale

La cura del corpo verrà affidata ai medici mentre sedici musicisti proveranno - come direbbe Platone - a curare l’anima

“La musica è la migliore medicina dell’anima”. Il pensiero di Platone è stata assimilato e messo in pratica dall’amministrazione comunale monrealese. In occasione della due giorni di campagna vaccinale che si terrà venerdì e sabato ha pensato ed è riuscita ad organizzare un concerto. 16 musicisti, tra studenti e diplomati al conservatorio, si alterneranno al pianoforte, al violino e al violoncello, allietando le persone che si recheranno all’Hub San Gaetano per la vaccinazione.

Da luogo della speranza nella battaglia condotta contro la pandemia, l’hub si trasformerà in uno spazio gioioso, allegro, dove magari si vorrà sostare qualche minuto in più per ascoltare della buona musica. Dove le smorfie di dolore dovute alle punture lasceranno spazio ai sorrisi per le dolci melodie.

Un’idea originale e senz’altro geniale, venuta al sindaco Alberto Arcidiacono, poi sposata da tutti i numerosi attori coinvolti. Un evento eccezionale, unico nel panorama siciliano, e dall’alto valore simbolico, che trasformerà la vaccinazione in un momento di comunione, gioioso, nella lotta alla pandemia, che vedrà insieme, oltre ai numerosi volontari, quali infermieri e addetti della protezione civile, adesso anche, ma non solo, gli allievi dell’indirizzo musicale dell’istituto Margherita Navarra di Pioppo ed il quartetto d’archi dell’Orchestra Young del Teatro Massimo. La direzione artistica è affidata al maestro Giovanni Vaglica.

E a partire dalle 09,30 di domani fino al pomeriggio di sabato sarà un susseguirsi di mani che scivoleranno sulla tastiera di un pianoforte e di archi in spalla che presenteranno brani di musica classica, da Chopin a Mozart, Brahms, Bach (per citarne solo alcuni), per arrivare al contemporaneo Einaudi.

Se la cura del corpo verrà affidata ai medici, da domani sedici musicisti proveranno – come direbbe Platone – a curare l’anima.

 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.