In zona arancione Altofonte, Borgetto, San Cipirello, Trappeto, Blufi, Petralia Soprana, San Mauro Castelverde, Villabate

Disposta ordinanza di zona arancione per 8 comuni nel palermitano, Monreale in zona gialla, Arcidiacono: “ad incidere l’alta percentuale di vaccinazioni”

Fino a questa mattina sembrava che la dichiarazione di zona arancione non riguardasse i comuni della provincia di Palermo. Ieri il presidente della Regione, Nello Musumeci, su proposta del dipartimento regionale Asoe, per contenere i contagi da Coronavirus aveva dichiarato la zona arancione in 92 comuni, a partire da sabato 15 e fino a mercoledì 26 gennaio, portando a 138 i Comuni siciliani nei quali sono previste misure restrittive. Tra questi comuni rientrano tre città capoluogo, Agrigento, Messina e Trapani.

Notizia dell’ultima ora è che anche 8 comuni del palermitano verranno dichiarati zona arancione. Si tratta di Altofonte, Borgetto, San Cipirello, Trappeto, Blufi, Petralia Soprana, San Mauro Castelverde, Villabate.

Per Monreale invece si prevede il mantenimento in zona gialla. Il comune normanno non ha registrato, in rapporto alla sua popolazione, un numero di contagi tale da richiedere l’applicazione di ulteriori misure restrittive. “Merito senza dubbio dell’alta percentuale di vaccinazioni che si registra tra i monrealesi – spiega il sindaco Alberto Arcidiacono -, una percentuale superiore alla media regionale, alla quale ha contribuito l’attivazione degli hub vaccinali direttamente sul territorio”.

Hub vaccinali che verrà riaperto al complesso San Gaetano nei giorni 18, 19 e 21 gennaio.

Monreale, richieste in eccesso, hub vaccinale aperto anche venerdì 21

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.