Danilo Dolci: “NON CI ARRENDEREMO MAI”

Ancora furto di strumenti didattici nella notte ai danni della scuola di Partinico

PARTINICO – “Ma noi non ci arrenderemo mai”. È questa la risposta del dirigente scolastico, Gioacchino Chimenti, dell’IISS “Danilo Dolci” di Partinico, alla notizia del furto subito nella notte.

È già la seconda volta, nel giro di pochi mesi, che l’istituto è oggetto di malsana attenzione da parte di ladri. Il primo furto in settembre nel plesso “Canonico Cataldo”, adesso presso la sede centrale. I ladri hanno fatto irruzione dalla via retrostante e giungendo al primo piano dell’edificio, passando per un balcone, hanno portato via un televisore da 75’’ ed il notebook a suo corredo.

“È vergognoso ed inaccettabile quanto accaduto. Derubare la scuola è derubare l’intera comunità cittadina – dichiara il dirigente -. Abbiamo lavorato tantissimo in questi anni per arricchire la didattica, dotando le aule degli strumenti adeguati, abbiamo fatto crescere la scuola che è divenuta un punto di riferimento per lo sviluppo culturale di adolescenti e di adulti e, di certo, non sarà il gesto indegno di balordi ad arrestare la nostra azione educativa”.

“Resto dell’idea, come ho già detto nei mesi scorsi, che occorre che si agisca in sinergia, commissarie cittadine, forze dell’ordine e popolazione, per fermare la scia di atti delinquenziali che ontano il nostro paese”.

Pienamente condivisibile la rabbia e l’amarezza del dirigente che attraverso un post su Facebook ha comunicato a studentesse, studenti l’accaduto. Sarebbe auspicabile che alla vicinanza espressagli da tanti seguissero azioni concrete da parte di chi, per i ruoli rivestiti, ne ha facoltà. Partinico non può e non merita di assurgere agli onori della cronaca per fatti incresciosi.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.