Bruciano rifiuti nell’ex caserma dei carabinieri a Santa Cristina Gela, 4 arresti

Gli operai si trovano agli arresti domiciliari in attesa dell'udienza di convalida

Hanno incendiato dei rifiuti nel cantiere dell’ex caserma dei carabinieri di Santa Cristina Gela. I carabinieri hanno così colto in flagranza per combustione illecita di rifiuti e arrestato due uomini di età compresa tra i 33 e i 56 anni. I militari, durante il consueto controllo del territorio hanno avvistato del fumo nero provenire dal cantiere e a quel punto è scattato l’intervento.

Una volt giunti sul posto hanno sorpreso gli uomini incendiare all’interno del cantiere materiale di risulta tra cui plastica, sacchi di cemento, materiale in ferro, pezzi di intonaco e altro. Le fiamme successivamente sono state spente dagli stessi operai durante del controllo.

Gli operai sono stati indagati e su disposizione dell’autorità giudiziaria sono stati posti agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.