Pupella: “La villetta di Aquino rientra tra le priorità della Giunta Arcidiacono” 

Pupella: “Nessun risentimento politico, il consigliere Vittorino ha preso l’ennesimo abbaglio“

0

MONREALE – “Ritengo necessario intervenire per chiarire ai cittadini monrealesi ed in particolare a quelli residenti ad Aquino che l’amministrazione comunale di cui faccio parte amministra la cosa pubblica nell’interesse della intera collettività indipendentemente dall’appartenenza politica.  Tanto più che la nostra azione politico-amministrativa non è mossa da ripicche politiche che forse sono patrimonio di chi li denuncia”.

È quanto afferma l’assessore ai Servizi a Rete del Comune di Monreale Geppino Pupella, in relazione alle accuse mossa dai consiglieri Mimmo Vittorino e Silvio Terzo all’amministrazione Arcidiacono. I consiglieri di Forza Italia, nell’articolo pubblicato ieri, avanzavano l’ipotesi che dietro la mancata riqualificazione della villetta di Aquino vi fossero dei risentimenti politici, dato che “il progetto era stato donato al Comune di Monreale dall’On. Mario Caputo”.

Vittorino e Terzo: “Villetta di Aquino nel degrado, vittima di risentimenti politici?”

“Quanto detto – continua l’assessore Pupella –  è testimoniato dagli innumerevoli interventi strutturali che, personalmente, con tutta l’amministrazione e con la fattiva collaborazione degli uffici tecnici, ho realizzato. Dagli interventi di messa in sicurezza di alcune arterie stradali da Cozzo del pigno a Strazzasiti, da contrada Barone a via linea ferrata, dalla via Baronio Manfredi a Tavola Rotonda, dalla via San Vito a Via Benedetto Balsamo, dalla Circonvallazione a Via Palermo, a via Veneziano. Per non parlare dei lavori del Carmine o dell’illuminazione della Circonvallazione, dei lavori già appaltati della Ciambra , del Savoia e della messa in sicurezza dell’abitato di Grisì ed ancora dei lavori già finanziati come il campo sportivo Conca d’Oro, o la scuola Polizzi di Pioppo, o la messa in sicurezza della villa comunale “. 

“Tutto ciò dovrebbe chiarire ai due consiglieri comunali, Mimmo Vittorino e Silvio Terzo, che questa amministrazione non ha perso né intende perdere nessun finanziamento dove ci sono i presupposti per partecipare. Su Aquino, riferendomi all’articolo pubblicato nel quale i consiglieri lasciano intravedere un certo abbandono da parte dell’amministrazione verso questo territorio, voglio ricordare ai consiglieri, non ai cittadini (che come ha bene  riferito in un articolo recente il presidente della consulta sono consapevoli delle cose fatte per la loro collettività), che questa amministrazione, non le precedenti dove qualche consigliere faceva parte, ha messo in sicurezza e ripristinato la via Santa Liberata, arteria molto importante per il collegamento con la città, ha messo in sicurezza e asfaltato dopo 15 anni via Adragna, a giorni inizierà i lavori di illuminazione di via Ponte Parco.

Per quanto riguarda la villetta di Aquino, che versa in tale stato da oltre 15 anni, c’è da chiedersi cosa hanno fatto i consiglieri Vittorino e Terzo che allora erano in maggioranza ed in amministrazione. Ma voglio informare i nostri concittadini che il suo recupero rientra nei programmi di questa amministrazione. 

Va precisato che il progetto di riqualificazione della villetta presentato al comune, come affermano gli stessi consiglieri nell’articolo, deve essere reso esecutivo, da parte degli uffici comunali. Gli stessi affermano che l’amministrazione non ha presentato il progetto, rischiando di perdere il finanziamento. 

Voglio ricordare agli stessi che i bandi per i finanziamenti prevedono la presentazione di un progetto esecutivo, corredato dei pareri di rito, poi va individuato l’ente finanziatore o l’avviso pubblico a cui partecipare. Se il riferimento dei consiglieri è l’avviso per interventi di rigenerazione e sviluppo urbano che scadeva il 6 luglio scorso, li invito a stare tranquilli  perché abbiamo partecipato con un progetto che aveva tutti i requisiti, cantierabilità, pareri tecnici e importo entro i limiti di spesa, requisiti che non ha la proposta di riqualificazione della villetta di Aquino presentata dai consiglieri. Proposta che non ha visto il coinvolgimento di quei tecnici che dovrebbero renderla esecutiva”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.