Il palazzo di città si illumina di bianco per commemorare Borsellino e la sua scorta

A causa delle restrizioni per il contenimento della diffuzione del Covid-19, la commemorazione si svolgerà in forma ristretta

0

MONREALE  In occasione della Commemorazione del 29° anniversario della strage di via D’Amelio – in cui persero la vita il giudice Paolo Borsellino e gli agenti della sua scorta, Agostino Catalano, Emanuele Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina – il palazzo di città si illuminerà di Bianco.

Il bianco è il colore della purezza, simbolo della legalità che trionfa sulla criminalità organizzata.

“Abbiamo il dovere come Istituzione di tramandare il ricordo di quel terribile giorno – dichiara l’assessore alla legalità Letizia Sardisco – così da orientare il nostro agire quotidiano nella direzione della legalità, di cui le vittime della strage rappresentano un esempio manifesto.

La mafia si combatte con la cultura del rispetto, l’informazione, il senso civico e l’educazione: strumenti necessari per la formazione di una cittadinanza attiva e responsabile”.

A causa delle restrizioni per il contenimento della diffuzione del Covid-19, la commemorazione si svolgerà in forma ristretta, mediante l’esecuzione del “Silenzio” dal balcone del Palazzo dal trombettista Davide Sciortino alla presenza di alcuni esponenti dell’Amministrazione comunale

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.