Corleone, riapre il Centro di Documentazione sulle Mafie e del Movimento Antimafia

Sarà aperto dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 17

Dopo la lunga pausa imposta dal Covid, riapre al pubblico il Centro Internazionale di Documentazione sulle Mafie e del Movimento Antimafia (C.I.D.M.A.) in vicolo Valenti a Corleone. Sarà aperto dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 17.

In occasione della riapertura ufficiale, domani, venerdì 18 giugno alle 11.30, si terrà un incontro in cui si parlerà anche delle nuove prospettive del Centro, inaugurato il 12 dicembre del 2000 alla presenza dell’allora presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi. Un piccolo “assaggio” è il restyling del sito Internet, online da qualche giorno. Attraverso l’indirizzo mail [email protected] si può prenotare la visita guidata all’interno della struttura.

“Siamo molto felici di poter finalmente riaprire il C.I.D.M.A. ai turisti, ma anche ai nostri concittadini – dichiara l’assessore al Turismo, alla Cultura e alla Legalità Giusy Dragna -. Da sempre il Centro è stato un importante polo d’attrazione turistico grazie ai tanti tesori che custodisce. Ci auguriamo che la riapertura sia un ulteriore passo avanti verso il ritorno alla normalità per tutti”.

L’incontro nella sala Carlo Alberto Dalla Chiesa del C.I.D.M.A. sarà anche l’occasione per recuperare un evento che avrebbe dovuto svolgersi il 30 aprile scorso, ma che è stato rimandato a causa della situazione dei contagi, in quel periodo molto seria a Corleone. A vent’anni dalla legge regionale che riconosce il sacrificio dei sindacalisti e dei dirigenti politici uccisi in Sicilia, è previsto un dibattito. Inoltre, sarà consegnata al C.I.D.M.A. la documentazione dell’Assemblea Regionale Siciliana relativa al riconoscimento del loro sacrificio.

Parteciperanno Nicolò Nicolosi, presidente del C.I.D.M.A. e sindaco di Corleone, Pietro Di Miceli, componente del Consiglio direttivo, Angelo Capodicasa, già presidente della Regione Siciliana, Pippo Cipriani, già deputato all’Ars e primo firmatario della proposta di legge per il riconoscimento dell’impegno dei sindacalisti morti per mafia, Dino Paternostro, componente del Comitato scientifico del C.I.D.M.A., Giuseppe Chiazzese, deputato nazionale, Davide Aiello, componente della Commissione nazionale antimafia. In collegamento streaming ci sarà Franco La Torre, figlio di Pio La Torre, sindacalista ucciso dalla mafia 30 anni fa. Conclude i lavori l’assessore Dragna. Coordina Claudio Di Palermo, componente del Consiglio direttivo del C.I.D.M.A.

“Il C.I.D.M.A. riparte con un nuovo impulso e un rinnovato entusiasmo – dichiara il presidente del Centro e sindaco Nicolò Nicolosi -. Lo facciamo con un incontro che sarà certamente stimolante e che trasmetteremo in diretta sulla pagina Facebook del Comune. Inoltre, dopo uno stop durato diversi mesi, il Centro, così come tutta Corleone, è pronto ad accogliere i turisti. La visita al C.I.D.M.A. resterà sicuramente impressa nella loro memoria”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.