Monreale, rimosso il “nido d’amore”, era stato realizzato in pieno centro

I giovani si sono trasferiti (assieme al materasso) ai margini della società, adesso rimangono solo i rifiuti e qualche riflessione da fare

0

MONREALE – Questa mattina l’alcova, il “nido d’amore”, realizzato nel vicolo di via della Repubblica, in pieno centro a Monreale, è stato rimosso. 

Alle prime luci dell’alba un’automobile si è recata sul posto. Al suo interno dei giovani che, lontani da sguardi indiscreti, hanno portato via il materasso che era stato nascosto sotto dei cartoni.

Le lamentele dei residenti per i rumori notturni, il biasimo per quegli atti giudicati “indecenti” perché consumati senza troppa intimità e in prossimità di balconi e abitazioni, troppo a portata di orecchie di bambini, hanno spinto i protagonisti ad un trasloco.

Monreale, “nido d’amore” in pieno centro

La settimana scorsa un primo materasso era stato prelevato dai dipendenti della Ecolandia, la ditta che si occupa del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti. Ma poco dopo un altro vi era stato collocato, ed era stata creato un separè di cartoni nel tentativo di nasconderlo. Inutilmente.

Nel vicolo adesso rimangono solo rifiuti, degrado, ma soprattutto tanta tristezza. Quel luogo abbandonato, quei ragazzi in fuga verso un altro posto dove nascondersi, sono la fotografia di una società impotente, che è stata capace solo di sfrattare questi giovani, di cacciarli, di spingerli a cercarsi un altro luogo sempre più ai margini. Una società che si accontenta di non vedere, incapace di includere, di aprire un dialogo, di provare a capire e ad avvicinare i giovani che si trovano ad affrontare una fase difficile della loro vita, centrale nel loro processo di crescita.

La semplice rimozione del materasso è stata una vittoria?

Questo “nido d’amore” di Monreale è forse la metafora di una richiesta di aiuto da parte dei giovani, dinanzi alla quale le istituzioni non possono girarsi dall’altra parte.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.