Segnala a Zazoom - Blog Directory

Hotel Guglielmo II in vendita, Salvino Caputo: “A Monreale nessuna programmazione post Covid 19”

Crisi del turismo, “Ma Monreale può essere resa appetibile ai grandi imprenditori del turismo alberghiero”

MONREALE – “Dopo il fallimento della società che gestiva il grande Albergo Baglio Conca D’Oro e la chiusura dell’hotel Cartiera, la dichiarazione di messa in vendita dell’Hotel Guglielmo II, sulla circonvallazione di Monreale, ripropone con estrema drammaticità la irreversibilità della crisi che ha investito il comparto turistico della nostra Città”. Salvino Caputo, responsabile per Forza Italia del Dipartimento Regionale per le Attività Produttive chiede una profonda riflessione sulle scelte politiche, amministrative ed imprenditoriali a garanzia del futuro di Monreale.

“Le differenze temporali tra le chiusure dei due grandi alberghi e la messa in vendita dell’Hotel Guglielmo, dimostrano come la crisi turistica ha investito la nostra città al di là degli effetti dovuti alla crisi legata alla pandemia”.  Caputo ha anticipato, in sintonia con il Deputato Regionale Mario Caputo e con il gruppo consiliare a Monreale di Forza Italia, che avvierà una serie di incontri con le categorie produttive locali per valutare le iniziative da adottare, che verranno sottoposte al Governo regionale, al fine di individuare un percorso programmatico che possa consentire a Monreale una ripresa e per evitare che il nostro territorio possa essere segnato in maniera irreversibile dalla attuale crisi che ha messo in ginocchio l’economia locale. 

“Le vicende che hanno coinvolto il comparto turistico – alberghiero – ha evidenziato Salvino Caputo – impongono una riflessione politica che ad oggi nessuno pone in essere. L’attuale amministrazione dovrebbe recepire questi segnali negativi e individuare in sintonia con le forze economiche, politiche e sindacali un progetto che possa determinare una inversione di tendenza. Una città che si vanta del riconoscimento di alcuni monumenti come siti Unesco, e che a parole si dichiara a vocazione turistica, deve porsi l’interrogativo che senza alberghi non vi é turismo vero. Bisognerebbe invitare a Monreale i grandi gruppi turistici internazionali – ha affermato il Deputato Regionale di Forza Italia Mario Caputo – ad investire a Monreale, così come stanno facendo nei comuni del trapanese e del ragusano. Bisogna uscire dalla ordinaria amministrazione politica e programmare il futuro di Monreale. Per questo avvieremo una serie di incontri con tutti gli operatori di economici del nostro vastissimo territorio e poi ci confronteremo con gli assessori regionali al Turismo e ai Beni culturali. Serve una politica che voli alto e che guardi allo sviluppo concreto del territorio in sinergia con il governo regionale e nazionale  per creare le condizioni perché i grandi gruppi imprenditoriali investano nella nostra Città. A Palermo la riapertura dello storico Hotel di Villa Igea ha rappresentato un gesto concreto di risveglio imprenditoriale. Bisogna dimostrare che anche Monreale può essere appetibile ai grandi imprenditori del turismo alberghiero”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.